Festival di Glastonbury 2016 a rischio spostamento (per colpa di un gasdotto)

Potrebbe abbandonare la tradizionale location di Worthy Farm, a Pilton, almeno per il prossimo anno, il festival di Glastonbury, decano dei grandi raduni rock estivi del Vecchio Continente: a rivelarlo è stato lo stesso patron dell'evento, Michael Eavis, durante una conferenza tenuta a Dublino lo scorso venerdì. Nel caso del Glasto, però, a pensare non sarebbero le preoccupazioni in vista di possibili attacchi terroristici - "Ci siamo già coordinati con la polizia", ha fatto sapere il veterano promoter al proposito - ma una ragione per così dire infrastrutturale, ovvero la presenza di un gasdotto proprio sotto l'area nel quale, dal ormai qualche decina di anni a questa parte, viene installato il "Pyramid Stage":


"Abbiamo questo grosso gasdotto che passa sotto alla nostra zona, un grande tubo che corre già dal nord dell'Inghilterra fino a Torquay. I tecnici mi hanno detto che è pericoloso, e io gli ho risposto che sia lui che noi conviamo senza problemi da anni. Ma tutti gli anni succede in casino, con questo gasdotto. Dovremmo dire alla gente di smetterla di ballarci sopra, cosa praticamente impossibile da fare. Loro [i tecnici incaricati dalle autorità] dicono che se tutti dovessero ballarci sopra contemporaneamente potrebbe rompersi"


Lo scorso anno il problema fu risolto diminuendo la portata della struttura nel periodo del festival, ma per il 2016 la situazione potrebbe richiedere addirittura un cambio di venue in corsa:


"Abbiamo già uno spazio di riserva: se dovessero esserci problemi con la Worthy Farm, potremo spostarci in là di una ventina di miglia. Spero che non succeda, però, perché il festival è molto legato alla fattoria, alla vallata di Avalon e alle leggende di questa zona. Ecco perché farlo da qualche altra parte non sarebbe la stessa cosa, ma se dovessimo essere costretti a spostarci..."


Riguardo all'identità dei prossimi headliner, Eavis non ha offerto anticipazioni, limitandosi a un'indicazione piuttosto vaga:


"[Per la prossima edizione] Quattro nomi che desideravo molto nel cast hanno acconsentito a suonare da noi"

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.