Bruce Springsteen, "The river - The ties that bind" canzone per canzone: "Wreck on the highway"

Bruce Springsteen, "The river - The ties that bind" canzone per canzone: "Wreck on the highway"

Esce “The ties that bind - The River collection”. La nuova pubblicazione del Boss è un box dedicato ad uno dei suoi periodi più creativi, quello che lo porto nel 1980 alla pubblicazione di “The river”, il primo doppio album della sua carriera. Nel cofanetto ci sono 52 canzoni su 4 CD, tra cui un disco di outtakes, l'inedito "The River: The single album", un concerto intero in DVD registrato a Tempe, all'Arizona State University, e un documentario inedito, girato da Thom Zimny, con Springsteen che racconta il suo storico album, e suona nuove ed inedite versioni acustiche, nel cortile di casa. Ogni giorno Rockol vi propone il racconto dello storico album, canzone per canzone.
 

Springsteen ha dichiarato che tutte le canzoni dell'ultima facciata sono in qualche modo conclusioni del percorso del disco. Ma "Wreck on the highway" è una conclusione particolare - anche solo per il fatto che a 3'20 la canzone sembra finire e poi riparte per altri 30" strumentali. Lenta, malinconica, è ispirata da Roy Acuff, cantante country che il Boss ascoltava parecchio in quel periodo, e che scrisse una canzone dallo stesso titolo. Una piccola storia, un uomo che assiste ad un incidente, non riesce a salvare il protagonista e viene perseguitato dal ricordo di quell'uomo che gli aveva chiesto aiuto. Incisa tra le ultime canzoni del disco, è stata suona solo un centinaio di volte: spesso nel tour solista di "Devils & dust" del 2005, e due sole volte con la band dopo il tour di "The river", una volta nell'85 e l'altra volta nel 2009 a New York, quando "The river" venne eseguito per intero.

 

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
JIMI HENDRIX
Scopri qui tutti i vinili!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.