David Bowie, primi dettagli su "Lazarus": è il sequel di "L'uomo che cadde sulla Terra"

David Bowie, primi dettagli su "Lazarus": è il sequel di "L'uomo che cadde sulla Terra"

Ivo Van Hove, il regista del progetto teatral-musicale al quale l'ex Ziggy Stardust sta lavorando da tempo, in un'intervista al "New York Times" ha finalmente svelato alcune informazioni sulla trama dell'opera e sulla musica che ne sarà parte integrante.
"Lazarus", co-firmato da David Bowie e Enda Walsh, è una sorta di sequel delle vicende narrate in "The man who fell to Earth", cioè "L'uomo che cadde sulla Terra", il romanzo di Walter Tevis cui fu ispirato l'omonimo film diretto da Nicolas Roeg nel 1976 e interpretato proprio da Dvid Bowie.
Il protagonista è quindi ancora Thomas Newton, l'alieno (che in teatro sarà interpretato da Michael C. Hall) rimasto sula Terra, alcolizzato e perseguitato dal ricordo di un amore passato; "Lazarus" ne racconta alcuni giorni, fino all'arrivo di "un'altra anima persa che forse lo libererà".


Van Hove ha anticipato:


"Per i primi quaranta minuti circa non si capisce cosa stia succedendo, e il pubblico potrà seguire la narrazione soltanto in modo emotivo, non razionale, fino al triste e sorprendente finale".


Anche Enda Walsh ha aggiunto qualche informazione alle pochissime finora circolate su "Lazarus":


"Il protagonista è un personaggio isolato, solitario, instabile, e la musica e i testi delle canzoni sono in parte romantici e in parte violenti".


Il giornalista del "Times" Alexis Soloski, che ha assistito a una prova della rappresentazione, ha raccontato:


"Una ragazza e un coro di prostitute cantano 'This is not America', la canzone che Bowie e il Pat Metheny Group hanno inciso per il film 'Il gioco del falco', diretto nel 1985 da John Schlesinger. Una canzone nuova inizia con la frase 'Look up there, I'm in heaven'. Thomas Newton mette in atto una pratica di autoerotismo mediante asfissia indossando una sottoveste blu".


Oltre a Michael C. Hall, protagonisti di "Lazarus" sono Cristin Milioti e Michael Esper. Le rappresentazioni inizieranno a New York il 18 novembre, mentre la "prima" ufficiale è fissata per il 7 dicembre.
L'8 gennaio, come ampiamente anticipato, uscirà il nuovo album di David Bowie, "Blackstar", che conterrà, presumibilmente, alcune delle canzoni di "Lazarus". Ascolta qui un'anticipazione della title track.

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.