Giuseppe Anastasi parla della versione in portoghese di 'La notte' e del nuovo album di Arisa - INTERVISTA

Giuseppe Anastasi parla della versione in portoghese di 'La notte' e del nuovo album di Arisa - INTERVISTA

Il 13 dicembre del 2014 una cantante brasiliana, Tiê, ha pubblicato una versione in lingua portoghese di "La notte", brano scritto da Giuseppe Anastasi, prodotto da Mauro Pagani e inciso, nella sua versione originale in lingua italiana, da Arisa. La cantante presentò la canzone in gara tra i "big" (o meglio, tra gli "artisti" - così era fu infatti battezzata la categoria nella quale gareggiavano gli artisti già noti al pubblico, quell'anno) al Festival di Sanremo 2012, piazzandosi al secondo posto nella classifica finale (dietro a "Non è l'inferno", interpretata da Emma, e davanti a "Sono solo parole", interpretata invece da Noemi). La versione in portoghese di "La notte" realizzata da Tiê (che ha riadattato il testo insieme a tre autori brasiliani, Adriano Cintra, André Whoong e Rita Wainer), intitolata "A noite", ha riscosso un discreto successo sul mercato brasiliano: su YouTube, il video si aggira intorno ai 12 milioni di visualizzazioni.





Come lei stessa ha spiegato presentando la cover, Tiê ha conosciuto "La notte" non nella sua versione originale, quella cantata da Arisa, ma nella sua versione in lingua spagnola: nel 2013, infatti, della canzone portata al successo da Arisa è stata incisa e pubblicata una versione per il mercato messicano in lingua spagnola, interpretata dalla band dei Sandoval (anche il video della versione in spagnolo si aggira intorno ai 12 milioni di visualizzazioni). "Ogni volta penso ad una cover da includere nei miei dischi. Si tratta di una canzone italiana, che è stata una hit nel suo Paese e che ha riscosso un buon successo anche in Messico", ha detto Tiê parlando della sua versione in portoghese di "La notte", che è inclusa nell'album "Esmeraldas" (datato 2014 - nel disco figura anche un duetto con David Byrne su "All around you").





Rockol ha raggiunto telefonicamente l'autore della versione originale della canzone, Giuseppe Anastasi, che molto gentilmente ha accettato di raccontare la storia di "La notte" e i retroscena relativi alla versione spagnola e portoghese: "Sì, sapevo che Tiê ne aveva realizzato una versione in lingua portoghese", spiega Anastasi, "ma c'è un precedente: nel 2013 è stata realizzata una versione in spagnolo della canzone per il mercato messicano, incisa da un gruppo, i Sandoval. La Warner me ne aveva parlato e dopo qualche mese, circa un anno e mezzo fa, sono stato ricontattato dall'etichetta: mi hanno detto che Tiê, un'artista brasiliana, si era interessata al pezzo avendolo ascoltato nella sua versione in lingua spagnola e che desiderava inciderne una versione in portoghese per il mercato brasiliano. Ho ascoltato la versione di Tiê e devo ammettere che mi ha colpito molto: ho apprezzato anche l'arrangiamento, più chitarristico rispetto alla versione di Arisa, in cui c'era una prevalenza del pianoforte rispetto agli altri strumenti, e sono rimasto affascinato dal suono che ha la lingua portoghese. E' stata fatta con gusto. Anche Arisa è rimasta particolarmente colpita dalla versione di Tiê: Rosalba (questo il vero nome della cantante, ndr) è una persona molto istintiva e ha subito pubblicato sui social il video di Tiê, invitandola ad inciderne un duetto in italiano e in portoghese".

Ma quando, e come è nata esattamente "La notte"? Giuseppe Anastasi racconta: "Questa canzone è nata da una notte di grande sofferenza: non stavo bene, emotivamente parlando. Erano più o meno le tre di notte: ho preso la chitarra e in venti minuti ho scritto il testo e la musica del brano. Sono stati venti minuti di catarsi. Era il 2006: sì, questa canzone è rimasta chiusa nel cassetto per ben sei anni. Prima di proporla ad Arisa l'ho fatta ascoltare un po' in giro, anche ad altri artisti. Alla fine, Arisa ha ascoltato il pezzo: ci ha creduto più di me".



A proposito di Arisa, che sta lavorando in Spagna al suo prossimo album di inediti, ideale sequel di "Se vedo te" del 2014, Anastasi dice: "La nostra collaborazione si è rinnovata anche per il prossimo disco. A che punto sono le lavorazioni? Sinceramente non lo so, e non so nemmeno quando uscirà il disco".

(di Mattia Marzi)

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale
21 mar
Scopri tutte le date

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.