Addio a John Murphy, percussionista dei Death In June

Addio a John Murphy, percussionista dei Death In June

E' davvero un pessimo momento e le notizie di decessi di musicisti si susseguono. Purtroppo è venuto a mancare, l'11 ottobre scorso, anche John Murphy: aveva 56 anni e da tempo lottava contro una malattia che stava minando la sua salute. Murphy è da molti conosciuto per il suo ruolo di percussionista nella band-icona del neofolk britannico, i Death In June, ma ha collaborato con una miriade di band e artisti fra cui non si possono non ricordare Current 93, NON, :Of The Wand and the Moon:, Blood Axis, Whitehouse e Nico (ex voce dei Velvet Underground singer Nico). E' stato anche  membro fondatore di Last Dominion Lost, Knifeladder e Shining Vril.

La notizia della sua morte è stata confermata dalla pagina Facebook ufficiale dei Death In June:

 

 

 

Originario di Melbourne, Murphy era un batterista, percussionista e polistrumentista; in Australia aveva fondato la punk band News, per poi trasferirsi in Inghilterra, dove si era unito a The Associates e Gene Loves Jezebel come musicista per le session in studio. E' poi entrato nella scena viva e pulsante che si è sviluppata dopo la dissoluzione dei Throbbing Gristle.

 

 

 

Murphy è sempre stato coinvolto in molti progetti ed è possibile ascoltare il suo contributo in tanti dischi fondamentali della scena post punk e post industriale britannica, come "Psychopathia Sexualis" dei Whitehouse, "Dog’s Blood Order" dei Current 93 e "Alarm Agents" dei Death in June con Boyd Rice.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.