Keith Richards, ancora frecciate ai colleghi: 'I Led Zeppelin? Vuoti. Gli Who? Tutto fumo...'

Keith Richards, ancora frecciate ai colleghi: 'I Led Zeppelin? Vuoti. Gli Who? Tutto fumo...'

Il tour de force al quale il chitarrista dei Rolling Stones si sta sottoponendo per promuovere il suo nuovo album solista "Crosseyed heart" sta continuando a mietere vittime illustri: Keith Richards, che se lasciato a briglia sciolta, in giornata buona (o cattiva, a seconda dei punti di vista), non ha paura di sparare ad alzo zero su nessuno, dopo aver definito i Grateful Dead "merda noiosa", il rap "musica per sordi", e Metallica e Black Sabbath "barzellette", ha pensato bene di appendere al muro anche le teste di Led Zeppelin e Who, suoi compatrioti (e quasi contemporanei) che hanno tenuto alto, negli anni, l'onore della Union Jack sui palchi - e negli studi - di tutto il mondo.


La tirata, questa volta, è stata raccolta dall'edizione americana di Rolling Stone. Parlando della band di "Good times, bad times", Richards ha iniziato bene, ma...


"Amo Jimmy Page, ma il suo gruppo no, con John Bonham che romba giù per l'autostrada come un tir fuori controllo. Ha un po' monopolizzato il mercato. Jimmy è un musicista molto bravo, ma ho sempre sentito qualcosa di vuoto, in loro"


E gli Who? La band di "My generation", secondo Richards, è molto meno eccezionale di quanto molti possano pensare. Perché Roger Daltery, a suo dire, è "tutto fumo". E il funanbolico batterista...


"Keith Moon poteva suonare con Pete [Twonshend] come nessun altro, ma se lo piazzavi a jammare con qualcun altro era un disastro. E non c'è niente di male: certe volte hai un solo pennello, e usi quello. 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.