Apple Music esordisce in Cina, insieme a iTunes movies e iBooks

Apple Music esordisce in Cina, insieme a iTunes movies e iBooks

Il 30 settembre 2015, per Apple, segna una data non da poco, in quanto l'azienda di Cupertino ha finalmente lanciato in Cina Apple Music, iTunes movies e iBooks. Si tratta di un traguardo importante in quanto la Cina rappresenta il maggiore mercato in cui Apple può espandersi - e proprio i segnali non positivi che provenivano dalla situazione economica del Paese hanno determinato, nelle scorse settimane, le oscillazioni nel valore delle azioni della compagnia fondata da Steve Jobs e Steve Wozniak.

Apple, in questo modo, diventa il primo grande content distributor occidentale ad affermare la propria presenza in Cina - e nessuno dei competitor, fino a ora, aveva neppure tentato una simile mossa. Nel Paese, infatti, tutto si basava su servizi locali come Xiami e Baidu.

Apple Music costerà l'equivalente di 1,50 dollari al mese, che comunque è una cifra superiore a quella che secondo i rilevamenti gli utenti cinesi spendono mensilmente per la musica, ma è sufficientemente bassa per allettare i tanti possessori di iPhone.

A un primo esame, la pagina di itunes cinese mostra chiaramente una selezione di artisti in grande maggioranza cinesi: questo significa che Apple ha stretto accordi di licensing con alcune label locali - ma vuole anche dire che le playlist in curation dovranno essere declinate su queste tipologie di artisti, con un diverso approccio rispetto a quelle fino a ora offerte.

Dall'archivio di Rockol - La dura vita della star: quando chi sta sul palco diventa un bersaglio
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.