Sorpresa: Universal e Sony vendono più dischi dell'anno scorso

Sorpresa: Universal e Sony vendono più dischi dell'anno scorso
Proprio mentre gli ispettori internazionali dell’antitrust danno il via libera alla costituzione di Sony BMG (vedi News), destinata a diventare la sua principale antagonista per la supremazia nel mercato della musica registrata, Universal Music sforna a sorpresa,e per la prima volta dal 2001, un risultato positivo: + 2 % (per 1,091 miliardi di euro) nel secondo trimestre 2004, un piccolo passo avanti in termini di fatturato destinato però a restituire un po’ di fiducia ad un intero comparto industriale travolto dalla pirateria, dal file sharing e dai Cd masterizzati oltre che dalla propria lentezza di reazione rispetto ai mutamenti dell’ambiente. La buona prestazione – ed è un altro segnale positivo per i dirigenti del gruppo – si deve soprattutto a nomi nuovi come Keane e Scissor Sisters oltre che ad artisti che un tempo si sarebbero definiti di “nicchia” o per intenditori (Diana Krall). Gli stessi analisti ammettono di essere rimasti sorpresi dal risultato, anche se in molti sottolineano il fatto che il periodo tra aprile e giugno rappresenta tradizionalmente una fase calante del mercato destinata ad incidere poco sull’andamento dell’anno. “Bisogna aspettare il terzo e quarto trimestre”, ha detto Mark Harrington di Bear Stearns; “e anche se le cifre sono incoraggianti è la crescita dell’industria nel suo complesso che conta, più di quella ottenuta da una specifica società”.
Intanto però anche Sony Music annuncia, per l'ultimo trimestre, fatturati in crescita dell'1,5 %: merito soprattutto delle vendite internazionali di Anastacia, Prince e Gretchen Wilson.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.