Guns N' Roses, le ultime sulla (possibile) reunion. Dizzy Reed: 'Niente di certo'. Il fratello di Slash: 'Fanculo, fatevi una via'

Guns N' Roses, le ultime sulla (possibile) reunion. Dizzy Reed: 'Niente di certo'. Il fratello di Slash: 'Fanculo, fatevi una via'

Assodato che non vedremo tornare agli antichi fasti la band di "Appetite for destruction" per il prossimo festival Soundwave, in Australia, non resta che fare il punto sulle voci riguardo la - per il momento solo ipotizzabile - reunion dei Guns N' Roses: in merito, ormai, si sono espressi quasi tutti, tranne che i diretti interessati, cioè Axl Rose e Slash. A sommarsi al brusio scatenato dalle dichiarazioni del chitarrista circa un riavvicinamento con il frontman di Lafayette, Indiana, sono arrivate oggi altre due voci, da considerarsi - seppure con il dovuto beneficio d'inventario - piuttosto attendibili.


La prima è quella del tastierista Dizzy Reed, che dei Guns N' Roses, dopo Axl, è l'elemento con maggiore anzianità nelle fila della formazione. Secondo il musicista - sentito da Loudwire - ci sono delle probabilità che la tanto attesa (o temuta, a seconda dei punti di vista) eventualità si concretizzi nel 2016:


"Si sta pensando di farlo succedere il prossimo anno (...). Per il momento, però, non c'è niente di certo da riferire"


Decisamente meno possibilista - e sicuramente più colorito - è stato Ash Hudson, il fratello di Slash, che in un post sulla propria pagina personale di Facebook ha espresso tutte le sue perplessità riguardo l'operazione:


"Siete ossessionati da Guns N' Roses. Fanculo la reunion, fatevi una vita. Se davvero li amate, apprezzate quello che hanno fatto e andate avanti. Non so se sono stato chiaro, ma a me sembra una cosa sempre così stupida: cercate di crescere, una volta per tutte. Il prossimo che mi chiederà del reunion tour lo zittirò subito. Axl è un grasso bastardo e la reunion, oggi, creerebbe solo scontento e sarebbe accolta dalle critiche (...). Loro erano i migliori, non c'è storia. Non hanno da provare niente a nessuno, ormai è finita. I Rolling Stones di oggi sono gli stessi che amavate negli anni Settanta? No, ora sono un circo. Amavate Axl quando era bello, ora sembra la versione grassa di Elvis"

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale
12 giu
Scopri tutte le date

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.