Rockol - sezioni principali

NEWS   |   Industria / 02/09/2015

MTV VMA 2015: è record sui social, ma persi mezzo milione di telespettatori rispetto al 2014

MTV VMA 2015: è record sui social, ma persi mezzo milione di telespettatori rispetto al 2014

Luci e ombre si allungano sulla calata del sipario sull'edizione 2015 degli MTV Video Music Awards, chiusisi nelle prime ore dello scorso lunedì, 31 agosto, al Microsoft Theater di Los Angeles: i dati comunicati dal network a bocce ferme parlano di un record di traffico sui social network, con gli hashtag associati alla manifestazione a farla da padroni nei trend topic mondiali. Su Twitter, per esempio, i VMA hanno mosso oltre 21 milioni di tweet - contro i 12 milioni e mezzo generati dall'edizione 2011 dello show, alla quale parteciparono diverse star di primissima grandezza come Katy Perry, Lady Gaga, Adele e Beyoncé - mentre su Facebook le interazioni connesse ai premi sono state stimate in 39 milioni.

Al successo sul Web non ha corrisposto, tuttavia, una performance altrettanto brillante nei tradizionali ascolti televisivi: secondo le misurazioni effettuate dalla Nielsen i VMA 2015 avrebbero fatto segnare una flessione media nell'audience di mezzo milione di telespettatori rispetto alla precedente edizione. Questo nonostante la spinta impressa dai responsabili del network allo show, trasmesso per la prima volta praticamente a reti unificate da tutte le reti controllate dal gruppo (MTV, MTV2, VH1, VH1 Classic, CMT, Logo, BET, Centric, Comedy Central e TV Land). Nonostante lo sforzo, tuttavia, non c'è stato niente da fare: secondo le analisi di Hollywood Reporter sul canale ammiraglia sarebbe stata registrata una flessione addirittura del 40% rispetto allo scorso anno, con appena 5 milioni di telespettatori sintonizzati sullo show rispetto ai quasi 8 e mezzo registrati lo scorso anno.

Dal canto suo Van Toffler, il produttore dei VMA 2015 giunto quest'anno al suo ultimo incarico nella macchina organizzatrice dell'evento, si dice soddisfatto: smentendo a Billboard le voci che volevano quella dello scorso weekend l'ultima edizione dei Video Music Awards, Toffler ha difeso la genuinità dell'evento, compreso il litigio in diretta tra Nicki Minaj e Miley Cyrus:

"Vorrei dirlo: non stavano recitando. Non avevamo idea di cosa volessero dire, e in merito non ci è stato anticipato nulla. Chiaramente, dalla reazione di Miley, ci capisce come lo scambio fosse reale"