One Direction, i retroscena sulla 'meritata pausa'. Il produttore: 'Non è stata decisa ieri'. Lo scherzo del finto Joey Fatone

One Direction, i retroscena sulla 'meritata pausa'. Il produttore: 'Non è stata decisa ieri'. Lo scherzo del finto Joey Fatone

E' stato il Sun, con il suo scoop, a far esplodere la vicenda presso il grande pubblico, ma - se non fosse stato per i segugi del tabloid britannico - con il fermo ("solo temporaneo", si sono preoccupati subito di specificare loro) della boyband più celebrata a livello mondiale i fan avrebbero dovuto fare i conti dopo la pubblicazione del nuovo album, previsto per la fine del 2015. Anche perché, gli One Direction, l'anno sabbattico l'avevano già deciso prima ancora di registrare la loro quinta prova sulla lunga distanza. A rivelarlo, nel corso di un'intervista a Billboard, è stato uno dei produttori del gruppo, Julian Bunetta:

"[Durante le session di registrazione] C'era questo spirito del 'Tanto ci prenderemo una pausa, e chissà cosa potrà succedere durante questo periodo di vacanza'. E' stata la prima volta che si sono trovati senza avere dei piani in agenda da quando avevano sedici anni. E questa è stata la migliore delle atmosfere possibili, perché li ha resi consci che questo disco dovrà durare finché non ne faranno un altro. Sempre che ne facciano un altro..."

Lo spirito che ha condotto il quartetto a questa decisione ricorda, nemmeno troppo alla lontana, quello di Zayn Malik, l'ex elemento del gruppo uscito dai ranghi "per essere un ventiduenne come tutti gli altri e potersi concedere un po' di relax lontano dai riflettori". La scelta del loro ex compagno ha influenzato la scrittura delle nuove canzoni? Secondo Bunetta no:

"C'è una canzone che parla della perdita di qualcuno, ma non fa riferimento a Zyan. E ce n'è un'altra sul fatto di trovarsi con la terra che si muove sotto i piedi e senza sapere cosa ci riserverà il futuro. Ci sono canzoni d'amore, e ce n'è una che spinge un po' più sul sesso"

Nel frattempo, la comunità online della band è stata scossa da una falsa lettera indirizzata dall'ex 'NSynch Joey Fatone ai quattro One Direction. Scritta dalla redazione del sito satirico Above Average, la fasulla missiva aperta preconizzava un discreto successo per il solo Harry Styles, dipingendo uno scenario molto meno roseo per gli altri:

"Mentre sarete in pausa lui [Harry] farà qualche singolo figo con Beyonce, Ryan Adams e Wiz Khalifa, uscirà con un album killer prodotto da Pharrell e Timbaland, si taglierà e tingerà i capelli, farà un secondo disco meno bello, si farà ricrescere i capelli, farà un cameo in un film di Judd Apatow, si raserà i capelli, farà un terzo disco autoprodotto dove lascerà intedere di essere bisessuale che tutti chiameranno 'il suo lavoro migliore'. Il resto di voi, invece, è fottuto. E quando dico fottuto, dico fottuto"

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.