Adanowsky, un video musicale interpretato dalla pornostar Stoya. Sconsigliato ai minori di 18 anni. GUARDA

Adanowsky, un video musicale interpretato dalla pornostar Stoya. Sconsigliato ai minori di 18 anni. GUARDA

Nato nel 1983, figlio del regista surrealista cileno Alejandro Jodorowsky ("El topo", "La montagna sacra", "Santo sangre") e dell'attrice messicana Valerie Trumblay, attore e musicista - dice di aver imparato a ballare da James Brown e a suonare la chitarra da George Harrison - dopo essere stato bassista negli Hellboys ha debuttato come solista nel 2006 con il nome Adanowsky e l'album "Étoile eternelle", al quale hanno fatto seguito "El idolo" nel 2008, "Amador" nel 2011 e "Ada" nel 2014.

Ha collaborato con Devendra Banhart in "You are the one" e "Dime cuando", ha prodotto nel 2012 l'album da solista di Leon Larregui degli Zoé, ha scritto "La candida" per Alizée e la colonna sonora per un film del padre, "The dance of reality", e ha diretto il film "The voice thief", interpretato da Asia Argento.
Se tutte queste attività non sono mai arrivate alla vostra attenzione, l'ultima iniziativa di Adanowsky ha invece buone probabilità di riuscirci. Il giovanotto ha scritto una nuova canzone, "Would you be mine", della quale ha interpretato il molto esplicito video insieme alla celebre pornostar Stoya, attiva sulle scene a luci rosse dal 2007 al 2014 e considerata la regina dell'alternative porn (oggi è giornalista e scrittrice, collabora con "Vice", The New York Times", "Esquire", e nel 2012 è stata protagonista del video di Amanda Palmer "Do It With a Rockstar".
Qui di seguito potete guardare il provocatorio video di "Would you be mine": alcune scene potrebbero turbare la vostra sensibilità, e la visione è sconsigliata ai minori di 18 anni.

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.