"Bollino giallo", il primo "jukebook": un thriller autostradale "cantato"

"Bollino giallo", il primo "jukebook": un thriller autostradale "cantato"

Oggi, dieci agosto, è il giorno in cui si svolge la vicenda narrata in "Bollino giallo", un thriller estivo ambientato in autostrada che però ha la peculiarità d non essere né un libro né un audiolibro ma un nuovo ibrido, un "jukebook": un audiolibro in cui al posto della voce narrante c'è una voce cantante che attraverso i testi delle canzoni - qui chiamate "tracktitoli" - racconta la vicenda di cui è protagonista una giovane casellante autostradale di nome Mina ("colpi di scena e suspense in uno scenario torrido fatto di Autogrill, Telepass, cadaveri, Rustichelle, Suv e asfalto bollente").
L'idea è di Camilla Sernagiotto, giornalista e scrittrice (già autrice di "Sushiettibile", "I bambini sono nati con successo", "Circuito Chiuso/Annales", "Hipster dixit - Manuale per diventare un Hipster con i baffi" e "Piccolo Cinema Inferno"). L’io cantante è quello dell’autrice stessa, che ha scritto tutti i testi e gran parte delle musiche dell’opera, mentre gli editor musicali sono il pianista Riccardo Maccabruni (che ha composto la musica di alcuni trackitoli, li ha arrangiati e si è occupato del mixaggio) e il chitarrista Marco Rovino. Riccardo Maccabruni è un pianista, fisarmonicista, cantante e chitarrista specializzato in blues, country, rock e folk. Compone brani strumentali e colonne sonore ed è membro dei Mandolin’ Brothers, dei Folk’s Wagon e degli Stickeys. Marco Rovino è un chitarrista e mandolinista, suona nei Mandolin’ Brothers e nei Folk’s Wagon.
Il jukebook "Bollino giallo" è edito dalla Jukebooks Label, che lo ha pubblicato sul proprio sito web, dove è disponibile gratuitamente; per ascoltarlo da smartphone e mobile, l'indirizzo è questo.

Buon divertimento!

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.