Jimmy Page: 'Non vedo possibilità di altre reunion dei Led Zeppelin'

Jimmy Page: 'Non vedo possibilità di altre reunion dei Led Zeppelin'

Jimmy Page, chitarrista degli storici rocker Led Zeppelin, ha recentemente espresso la sua volontà di tornare in veste di musicista solista (non pubblica un album di veri e propri originali inediti dal 1988 - "Lucifer rising and other sound tracks", del 2012, era infatti una collection di outtake e "recuperi" di materiale di archivio). Ora, in un'intervista rilasciata a "Daily Beast", Page è tornato su un argomento che per molti fan è tema sensibilissimo: una eventuale reunion degli Zeppelin, sulla falsariga di quanto accadde nel dicembre del 2007, quando la band tornò insieme per una sera - con Jason Bonham alla batteria (figlio dello scomparso John bonham, ovviamente) - per commemorare il leggendario patron della Atlantic Records: Ahmet Ertegun.

Ebbene, Page è piuttosto perentorio nell'escludere - almeno a livello personale - la possibilità di ulteriori ritorni di fiamma zeppeliniani e dichiara:

Abbiamo provato un po' di volte a rifarlo. Ma sembrava sempre roba messa in piedi all'ultimo minuto e non ha mai funzionato davvero. E questo è il motivo per cui abbiamo fatto quello show alla O2 in modo così speciale: abbiamo provato tantissimo in modo che Jason - il figlio di John - sentisse di essere davvero parte della band e non un intruso. Avevamo tutti bisogno che fosse così. Ma non vedo possibilità di rifarlo ancora, anche perché dovremmo essere tutti d'accordo e con le giuste motivazioni.

Contenuto non disponibile

Il chitarrista ha poi spiegato che proprio la tragica morte di Bonham gli ha fatto capire che continuare come Led Zeppelin sarebbe stato impossibile, per il fatto che la band era il prodotto dell'alchimia fra quattro musicisti speciali:

Era tutto il risultato di un mix di quattro musicisti provetti, ognuno di noi era fondamentale per la somma che dava il risultato finale. E mi piace pensare che se fossi stato io a mancare, gli altri avrebbero preso la medesima decisione di non continuare. E comunque non potevamo certo prendere uno qualsiasi e dire: "Fai questa cosa, falla così". Non sarebbe stata una cosa onesta e non avrebbe avuto quel valore, a livello creativo, che ci è sempre stato enormemente a cuore. Questo è il motivo per cui lo abbiamo fatto [la reunion - ndr] solo una volta.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.