Whitney Houston, la morte della figlia Bobbi Kristina: il compagno Nick Gordon accusato di omicidio involontario

Whitney Houston, la morte della figlia Bobbi Kristina: il compagno Nick Gordon accusato di omicidio involontario

Nick Gordon, l'ormai ex compagno di Bobbi Kristina, la figlia di Whitney Houston scomparsa all'inizio di questa settimana dopo sette mesi di coma, potrebbe dover rispondere all'accusa di omicidio involontario: secondo quanto riferito da diverse fonti statunitensi - tra le quali TMZ - secondo gli inquirenti sarebbe stato proprio lui a fornire all'allora fidanzata (o moglie, come la presentava lui) la dose che avrebbe - il condizionale è d'obbligo, in attesa degli esiti definitivi dell'autopsia - condotto da ragazza all'incoscienza e successivamente alla morte.

A questa conclusione gli investigatori sarebbero giunti dopo aver interrogato Max Lomas, amico di Gordon con la fedina penale sporcata da diversi precendenti penali per spaccio e presente nella casa della coppia al momento della chiamata al 911 seguita al ritrovamento di Bobbi Kristina, incosciente, nella vasca da bagno: la polizia avrebbe pattuito con l'uomo la liberta vigilata per reati pendenti sempre connessi agli stupefacenti e l'immunità nel caso Brown in cambio di un dettagliato rapporto di quanto accaduto, a inizio gennaio, nell'abitazione della figlia della diva pop soul.

Nel frattempo, le esequie non sono ancora state fissate: secondo quanto riferito da fonti anonime a People, i continui litigi tra familiare avrebbero reso impossibile, fino ad ora, fissare una data per la cerimonia. Tuttavia indiscrezioni vorrebbero i funerali fissati per il prossimo sabato, primo agosto: Bobbi Kristina dovrebbe essere seppellita accando alla madre, nella tomba di famiglia. 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.