Fermi tutti: Bernard Purdie ("Ho suonato in Sgt Pepper's") ha ragione! Ma si è dimenticato di precisare che…

Fermi tutti: Bernard Purdie ("Ho suonato in Sgt Pepper's") ha ragione! Ma si è dimenticato di precisare che…

Mentre, come previsto, la rete si riempie di riprese pedisseque del take dell'ANSA di cui abbiamo parlato qui, la nostra tigna di indagatori su temi beatlesiani ci ha fatto scoprire che, ebbene, Bernard Purdie ha ragione! Effettivamente ha suonato la batteria e le percusssioni in 21 canzoni dei Beatles, comprese molte di quelle comparse originariamente sull'album "Sgt Pepper's Lonely Hearts Club Band".

Quindi la sua dichiarazione corrisponde al vero. Però è incompleta… Purdie ha "dimenticato" di precisare che le canzoni originariamente apparse sul "Sgt Pepper's…" in cui egli ha suonato batteria e percussioni non sono le versioni originarie dei Beatles, ma le cover raccolte nella colonna sonora del film "Sgt Pepper's Lonely Hearts Club Band", quello prodotto dalla Robert Stigwood Organisation e uscito nelle sale nel 1978  (considerato una delle brutture più epocali di sempre: secondo VH1, "Uno dei 100 peggiori momenti della storia del rock"), nella cui colonna sonora ci sono 24 canzoni del repertorio dei Beatles reincise dai Bee Gees, da Peter Frampton, dagli Aerosmith, dagli Earth Wind & Fire e altri.
Come testimoniato dai crediti del doppio album, in quel disco hanno suonato Jeff Porcaro (batteria), Ray Cooper, Victor Feldman (percussioni) e, appunto, Bernard Purdie (batteria e percussioni).
Diciamo che Purdie, nel caso delle dichiarazioni di Porretta Terme, si è divertito a lasciar equivocare.
Per quanto riguarda altre sue precedenti dichiarazioni, invece, come quelle che potete trovare qui, sono già state ampiamente e puntualmente smentite. L'unica possibile piccola parte di verità consiste nel fatto che non è escluso che Purdie abbia effettivamente sovrainciso parti di batteria e/o percussioni ad alcune canzoni suonate originariamente dai Beatles. Potrebbe essere avvenuto, come segnala il libro allegato all'ottimo cofanetto "Beatles Bop - Hamburg Days" della Bear Family, quando la Atlantic americana decise di pubblicare le vecchie registrazioni dei Beatles ad Amburgo: era il gennaio del 1964, e l'incarico di "aggiustarle" venne affidato al chitarrista Cornell Dupree e, appunto, a Bernard Purdie. Rimane il fatto che in quelle registrazioni, peraltro realizzate dal vivo, a suonare la batteria nei Beatles non c'era Ringo Starr, ma Pete Best…
Ecco: tanto vi dovevo. Buon proseguimento,
Franco Zanetti

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.