Sting a Pistoia Blues, il report del concerto

Sting a Pistoia Blues, il report del concerto

Questa trentaseiesima edizione di Pistoia Blues si chiude con la bella Piazza del Duomo piena in ogni suo angolo, platee numerate comprese: la temperatura non è bollente come nelle precedenti serate, alcuni refoli di vento si insinuano dai vicoli e il pubblico è anagraficamente eterogeneo, quindi le premesse ci sono tutte per una bella serata di musica.
L'ex bassista dei Police arriva puntualissimo alle 21:30: fisico atletico e asciutto evidenziato dalla t-shirt e dai jeans attillati, capigliatura stempiata e barba bionda, basso imbracciato con grande stile e, insieme a lui, alcuni suoi fedeli musicisti degli ultimi anni, nonché eccellenti turnisti: Dominic Miller alla chitarra, David Sancious alle tastiere,Vinnie Colaiuta alla batteria e la nuova entrata Peter Tickell (violino).
La scaletta è il punto forte del concerto, che alterna alcuni suoi grandi successi da solista - esclusi madrigali e composizioni sinfoniche - alle hits scritte con i Police, quest'ultime più della metà, dieci su diciannove brani eseguiti: una grande occasione, specie per i più giovani, di ascoltare dal vivo grandi classici del pop rock del recente passato.
Le canzoni si succedono rapidamente, ed è una gioia riascoltare “So lonely” e “When the world is runing down” insieme a “Fields of gold” e “If I ever lose my faith in you”, eseguite tuttavia con una certa freddezza e senza gran trasporto da Sting & Co., complice anche il suono un po' impastato e il volume decisamente contenuto che non permettono di apprezzare appieno le ritmiche di Colaiuta e i soli di Sancious, come quello jazzato in “When the world...”.
Il pubblico risponde con entusiasmo, anche se non vedere tutta la piazza saltare come un sol uomo in “De do do do, de da da da” fa sorgere qualche domanda. Le linee di basso di Sting sono sempre piuttosto lineari anche in un pezzo come “So lonely”, dove un tempo si sarebbe sbizzarrito, e anche i soli del bravo Dominic Miller sui pezzi di Sting da solista come “Fields of gold” o “Shape of my heart” non differiscono molto dalle versioni da studio.
Certo, è dura non emozionarsi di fronte alle mille lune sul campanile del Duomo e sul Battistero create dai giochi di luce in “Walking on the moon” o non battere il piedino in “Message in a bottle”, ma chi ha ascoltato in passato le stesse canzoni dal vivo sa che Sting e i suoi musicisti sanno, se vogliono, spingere di più sull'acceleratore.
Non mancano tuttavia i momenti musicalmente notevoli: l'arrangiamento alternativo di “Driven to tears” con un bel solo di violino del giovane Tickell, la versione magrebino-balcanica di “Desert rose” e un'energetica finale “Next to you” direttamente da "Outlands d'amour" in parte controbilanciano l'ordinaria amministrazione delle altre esecuzioni.
Il tour europeo di Sting continua stasera allo Sporting Club di Montecarlo per poi terminare a fine mese in Svezia e Norvegia.

(Michele Boroni)

SETLIST
If I Ever Lose My Faith in You
Every Little Thing She Does Is Magic (The Police)
Englishman in New York
So Lonely (The Police)
When the World Is Running Down, You Make the Best of What’s Still Around (The Police)
Fields of Gold
Driven to Tears (The Police)
Walking on the Moon (The Police)
Heavy Cloud No Rain
Message in a Bottle (The Police)
Shape of My Heart
The Hounds of Winter
De Do Do Do, De Da Da Da (The Police)
Roxanne (The Police)
Ain’t No Sunshine (cover di Bill Withers)
Bis 1:
Desert Rose
Every Breath You Take (The Police)
Bis 2:<br>
Next to You (The Police)<br>
Fragile<br>

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
20 nov
Sting in concerto
Ospite di: ANDREA GRIMINELLI
Scopri tutte le date

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.