Musica on-line, le indies europee trovano l'accordo con iTunes

Non si scappa. Le novità di rilievo internazionale del music business, nelle ultime settimane, ruotano tutte intorno a tre nomi: Sony e BMG (per via della fusione, vedi News), e Apple Computer, per i continui progressi registrati dal suo arrembante servizio di musica digitale iTunes. A proposito di quest’ultimo, è ora ufficiale la notizia di un accordo con le principali etichette indipendenti britanniche, che finora avevano bloccato l’uso dei loro cataloghi sui “negozi” on-line europei di Apple pretendendo parità di trattamento economico con le major (vedi News).

Una soluzione è stata raggiunta nelle ultime ore, direttamente con società importanti come V2, Sanctuary e Beggars Group, indirettamente con la Association of Independent Music (Aim) che rappresenta centinaia di marchi più piccoli: i nuovi contratti quadro di licenza permettono alla società californiana di attingere al repertorio di artisti come White Stripes, Pixies, Stereophonics o Basement Jaxx in Inghilterra, Francia e Germania (dove Apple ha già lanciato versioni locali di iTunes, vedi News) e potenzialmente su altri mercati europei prossimi venturi, aprendo la porta ad altre decina di migliaia di canzoni in formato digitale (si calcola che in Europa circa il 22 % degli artisti sia sotto contratto con etichette indipendenti).
Stavolta però Apple arriva buona ultima: le indies europee avevano già trovato un accordo con i suoi principali concorrenti, come Sony Connect, OD2, Wippit e Napster. Proprio quest’ultima ha appena sferrato un’azione di contrattacco, offrendo ai lettori del quotidiano popolare inglese The Sun (10 milioni di lettori, 4,5 milioni di visitatori on-line al mese) la possibilità di scaricare dal suo negozio una canzone gratis a settimana nonché di partecipare a concorsi a premi che includono una visita ai quartier generali della società in California e la distribuzione in omaggio di lettori portatili digitali della Samsung.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.