Grateful Dead, l'ultimo concerto: lo show dell’estate U.S.A. lunedì nei cinema. Da Trey Anastasio al Rainbowgate, 10 fatti essenziali sull’evento

Si svolgerà nella notte di domenica 5 luglio il concerto di addio dei Grateful Dead, al Soldier's Field di Chicago. "Fare thee well", la serie dei cinque show per celebrare i 50 anni della band, è l'hot ticket della stagione statunitense dei concerti, con prezzi alle stelle nel mercato secondario (si arriva a decine di migliaia di dollari). In Italia, dove la band non ha mai suonato, lo si potrà vedere lunedì 6, dalle 19.30 nei cinema dei circuito Nexo. Un evento straordinario, per cui vi proponiamo una piccola guida, per punti.

 

Sono davvero i Grateful Dead?

Sì. Tecnicamente i Grateful Dead si sono sciolti nel 1995, dopo trent'anni di carriera, e dopo la morte di Jerry Garcia, il leader spirituale e musicale del gruppo, e di un'intera comunità. I "core four", ovvero i membri superstiti fondatori della band (Bob Weir, chitarra; Phil Lesh, basso; Mickey Hart, batteria;  e Bill Kreutzmann, batteria) si erano riuniti già altre volte, prima come The Other Ones (ma mancava sempre qualcuno), poi come The Dead (tutti e quattro, più altri musicisti, nel 2003, 2004 e 2009). Poi si sono incrociati diverse volte, con i rispettivi progetti. Questa è la prima volta che usano il nome originale: hanno messo da parte qualche frizione personale per celebrare i 50 anni della band.

 

https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/r89BgBOxtGcJAyyy2sZYnTOYlJo=/700x0/smart/https%3A%2F%2Fscontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net%2Fhphotos-xfp1%2Fv%2Ft1.0-9%2F11000579_1027079530638677_6292327686362818937_n.jpg%3Foh%3D52fbac78953e374757c33a05aedb488b%26oe%3D5615599B

 

Già, ma Jerry Garcia?

Il posto che non si può occupare è stato preso da Trey Anastasio, leader dei Phish. La band di Anastasio è considerata l'erede naturale dei Dead: anche se musicalmente sono un po' diversi, sono il nome di punta della scena "jam-rock" che dai Grateful Dead è sbocciata. Anastasio, che aveva suonato solo con singoli membri della band, ha messo d'accordo tutti - per la sua fama, il suo carisma, la sua capacità di suonare la chitarra e cantare. Si era parlato anche di altri nomi: Warren Hayes dei Gov't Mule (che aveva fatto parte dei Dead, ma è troppo legato ad alcuni singoli membri del gruppo) o John Mayer, che pare suonerà in una versione ridotta del gruppo in autunno. Si era pure parlato persino di un ologramma di Jerry Garcia. 

Ai primi concerti di Santa Clara lo scorso Weekend, lo stile discreto ma presente, e la volontà di non imitare o semplicemente riprodurre lo stile di Garcia, sono stati ampiamente apprezzati dagli esigentissimi fan.

 

 

Chi altro suona nel gruppo?

Bruce Hornsby, tastierista, pianista e cantante di suo (ricordate "The way it is"?) che aveva ricoperto "The hot seat", tra l'88 e il '95. Il ruolo del tastierista veniva così chiamato perché diversi che lo hanno ricoperto hanno fatto una brutta fine: Ron "Pigpen" McKernan, Keith Godchaux e Brent Mydland sono tutti morti prematuramente, mentre erano ancora nel gruppo (Vince Welnick è scomparso dopo, nel 2006). Nella band suonerà anche Jeff Chimenti, tastiere (già nei The Dead). Non è dato sapere se Donna Jean Godcheaux e Tom Costanten (che hanno fatto parte del gruppo in momenti diversi), faranno un’ospitata.

 

Leggi la seconda parte

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.