Avril Lavigne: piange in tv parlando della sua malattia - VIDEO

Avril Lavigne: piange in tv parlando della sua malattia - VIDEO

La cantante canadese Avril Lavigne ha partecipato ieri sera al noto talk show statunitense “Good Morning America” ed è giunta fino alle lacrime nel raccontare la storia della sua lotta contro la malattia di Lyme diagnosticatale nel dicembre 2012 inizialmente ed erroneamente scambiata per depressione.

"Sono circa a metà strada della cura, la vita mi ha dato una seconda chance.

Lo scorso ottobre sono stata costretta a letto per un mese - ha detto Avril - Gli specialisti aprivano il pc e mi dicevano che era 'Sindrome da affaticamento cronico', 'perché non provi a uscire dal letto, Avril, e ricominci a suonare il pianoforte?', mi ripetevano, era come se mi dicessero che ero semplicemente depressa".

La cantante ha, come potete immaginare, consultato parecchi specialisti senza riuscire a trovare una soluzione: "La cosa andò avanti per un mese, avevo i sintomi dell'influenza e sudorazioni notturne. Dagli esami del sangue e dai tamponi, il mio medico non capiva cosa mi stesse accadendo veramente".

Fino a che lei stessa non ha chiesto ai medici di essere visitata come se avesse la malattia di Lyme fino a che, finalmente, un medico è riuscito ad aiutarla: "Quando sei un esperto, conosci la malattia a 360 gradi e riesci a riconoscere i suoi sintomi. Sto vedendo un sacco di progresso con la cura, e sono certa che guarirò al 100%. Ho tanta voglia di andare là fuori e veramente fare ciò che amo. Dopo questo, sono davvero grata ed emozionata dalla vita".

"Solo perché una cosa è difficile, non lasciate che vinca. Ascolta il tuo corpo. Il supporto è tutto, così come la ricerca, la conoscenza, e il medico giusto", così ha scritto la 30enne cantante di Belleville sul suo profilo Facebook.
La malattia di Lyme – così chiamata dal nome della cittadina del Connecticut dove si verificò una epidemia di questo male – è una malattia di origine batterica che infesta le zecche che lo trasmettono agli uomini e agli animale. Il New York Times l’ha definita la malattia infettiva che, negli Stati Uniti, si diffonde più rapidamente dopo l’AIDS.



 
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.