Kanye West a Glastonbury: 30 canzoni, invasione di palco, cover dei Queen e ospitata di Bon Iver - VIDEO

Kanye West a Glastonbury: 30 canzoni, invasione di palco, cover dei Queen e ospitata di Bon Iver - VIDEO
Credits: Mert & Marcus

E dopo le contestazioni, le minacce di morte alla organizzatrice per aver dato a un rapper il prestigioso headliner slot a quello che (almeno nel Regno Unito) viene considerato il padre di tutti i festival rock, finalmente a parlare è stata la musica: Yeezus si è fermato a Glastonbury per un set da trenta canzoni rappresentativo dell'intera carriera della star di Atlanta, che qualche ora prima dello show - via social - aveva anticipato la sua epifania con un bel selfie (in compagnia di sua moglie Kim Kardashian) dall'elicottero che stava scortando la coppia sui prati di Pilton.



Sceso sulla terra, West si è presentato al pubblico di Glastonbury con una delle sue hit più celebri, "Stronger", alle quali sono state fatte seguire "Power" e "Niggas in Paris". Disordini o contestazioni in platea non sono state segnalate: unico incoveniente, sul quarto brano in scaletta ("Black skinhead"), l'invasione di palco di tale Somin Brodkin, comico conosciuto oltremanica per il personaggio di Lee Nelson. Prontamente placcato dal servizio di sicurezza, l'uomo - non nuovo ad azioni del genere, e che, stando a quanto riferito dall'NME, avrebbe voluto manifestare la propria solidarietà a West stringendogli la mano - ha costretto il cantante e far ripartire l'esecuzione del brano.



Tradizione vuole che il rapper americano ospite sul palco del festival rock inglese omaggi una gloria locale a mo' di - più o meno ingenua - captatio benevolentiae: Jay-Z, nel 2008, citò nientemente che "Wonderwall" degli Oasis, per ammiccare al pubblico di casa. West, in occasione del suo set sul Pyramid Stage, ha mirato ancora più in alto, accennando nientemeno che "Bohemian rhapsody" dei Queen.



Non è mancato lo special guest, durante il set clou della giornata di sabato dell'edizione 2015 del festival di Glastonbury: a impreziosire il set di West è arrivato sotto i riflettori Justin Vernon, titolare del progetto Bon Iver e alfiere dell'indie folk con potenzialità da classifica, prima omaggiato dal rapper con una cover di "Woods" poi intervenuto in prima persona per restituire il favore sui brani "Lost in the world" e "Hold my liquor".


Nella zona vip della platea, durante l'esibizione, sono stati avvistati - tra gli altri - il frontman dei Coldplay Chris Martin, Adele, la figlia di Paul McCartney Stella e il campione di Formula 1 Lewis Hamilton.

 

Questa la setlist dello show:

 

Stronger
Power
Niggas in Paris
Black Skinhead
All Day
Cold
Clique
I Don’t Like (cover di Chief Keef)
Mercy
New Slaves
Blood on the Leaves


Heartless
I Wonder
FourFiveSeconds (cover di Rihanna)
Woods (Bon Iver cover)
Lost in the World (con Justin Vernon)
Hold My Liquor (con Justin Vernon)
No Church In The Wild
Jesus Walks
Diamonds from Sierra Leone
Bound 2
Runaway
Only One
Touch the Sky
All of the Lights
Good Life
Bohemian Rhapsody (cover dei Queen)
Can’t Tell Me Nothing

Bis:
Gold Digger
All Falls Down

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.