Noyz Narcos fermato per detenzione di droga a Milano - FOTO

Noyz Narcos fermato per detenzione di droga a Milano - FOTO

Il rapper capitolino Noyz Narcos (all'anagrafe Emanuele Frasca) è stato fermato nella notte fra il 16 e il 17 giugno dagli agenti del commissariato di Quarto Oggiaro (Milano). L'accusa è di detenzione di sostanze stupefacenti: è stato infatti trovato in possesso - secondo quanto riportato dall'agenzia ANSA - di sette  bustine di marijuana, alcuni pezzi di hashish e un bilancino di precisione.

A quanto pare nella notte tra martedì e mercoledì una pattuglia, durante un giro di ricognizione di routine, ha percepito un forte odore di stupefacente che proveniva da un appartamento in via Salvator Rosa; la decisione di eseguire una perquisizione ha portato quindi al fermo del trentaseienne romano.

Purtroppo non è la prima volta che Frasca ha problemi di questo tipo: già nel settembre del 2009 era stato indagato in seguito a una una vasta operazione antidroga conclusa dai Carabinieri di Roma. Le indagini, a quanto pare, erano proprio partite esaminando un suo disco intitolato "La calda notte", i cui testi espliciti parlavano senza censure di droga, spaccio, coltivazione di marijuana e altre attività del genere; l'operazione venne addirittura battezzata con il titolo del disco.

Noyz Narcos è uno dei componenti del collettivo capitolino di rapper Truceklan, che comprende, fra gli altri, Truceboys (Noyz Narcos, Metal Carter, Cole e Dj Kimo Yano), Malarazza, Jagermasterz e In the panchine.

Foto 1

Foto 2

Foto 3

Frasca non si trova comunque in stato di arresto ed è a piede libero, in attesa di processo. Il legale del cantante ha spiegato in un comunicato:

Con riferimento alla notizia, riportata da alcuni organi di informazione, relativa all’arresto di Emanuele Frasca (in arte Noyz Narcos) preciso che in data 17 giugno 2015 il Tribunale di Milano, sezione direttissime, ha ordinato l’immediata liberazione dell’imputato.
Nel corso dell’udienza di convalida il Pubblico Ministero ha riqualificato l’originaria imputazione ritenendo che la condotta contestata integrasse gli estremi del “fatto di lieve entità”.
L’arresto è stato eseguito a seguito di una perquisizione domiciliare che ha portato al rinvenimento presso l’abitazione del Frasca di un modestissimo quantitativo di marijuana e hashish che l’imputato deteneva per uso esclusivamente personale.
In sede di interrogatorio il mio assistito ha chiarito che le sostanze erano suddivise in diverse bustine in ragione della loro diversa qualità e ha altresì precisato che alcuni degli involucri sequestrati contenevano minimi residui di sostanza precedentemente consumata.
Il processo è stato rinviato alla data del 21 settembre 2015 e si confida in un epilogo decisorio favorevole per l’imputato.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.