Foo Fighters, Dave Grohl a riposo 'forzato': salta il tour estivo in Europa. Cancellati i live a Wembley e Glastonbury

Foo Fighters, Dave Grohl a riposo 'forzato': salta il tour estivo in Europa. Cancellati i live a Wembley e Glastonbury

Sarà anche "il più tosto figlio di puttana che vi possa capitare di incontrare", Dave Grohl, ma davanti al parere dei medici anche la più stakanovista della rockstar è costretta a cedere: su consiglio dei dottori, il frontman dei Foo Fighters - fratturatosi il perone destro lo scorso venerdì durante un concerto a Goteborg, in Svezia - è stato costretto a cancellare tutte le date in Europa della sua band previste per questa estate.

Si materializzano, così, le peggiori paure che già ieri serpeggiavano tra i fan britannici del gruppo, che temevano una sorta di cancellazione selettiva a favore dei grandi eventi estivi dell'estate inglese, ovvero la residency londinese allo stadio di Wembley e l'headliner slot al festival di Glastonbury: l'infortunio dell'ex batterista dei Nirvana ha invece costretto la band a fare tabula rasa degli impegni in agenda, annullando non solo le due date sulle sponte del Tamigi del 19 e 20 giugno e la trionfale esibizione sui prati di Pilton del 26, ma anche le apparizioni al Murrayfield Stadium di Edinburgo del 23 e al festival belga Rock Werchter il 25.

Grohl, che si è sottoposto a un'operazione lo scorso lunedì a Londra, ha postato sul sito ufficiale del gruppo un messaggio rivolto ai fan:

"Allora, eccoci qui, con sei chiodi d'acciaio nella gamba, pensando al tempo che ci vorrà per i controlli in aeroporto da qui a Kalamazoo. Non è che fosse difficile immaginarlo, ma i miei dottori mi hanno detto di stare tranquillo per un po'. La cosa più importante per me, adesso, è riprendermi dall'operazione, evitando che infezioni alla gamba possano procurare danni a lungo termine. Non sono ancora fuori dai casini, gente. (...) Questo vuol dire - e mi uccide, dirlo - che dobbiamo cancellare dei concerti. Mi spiace veramente tanto, ragazzi. Sapete che odio farlo, ma ho paura di non essere in condizioni fisiche adatte per i live, al momento. (...) Grazie dal profondo del cuore: faremo tutto il possibile per tornare al più presto e offrirvi una serata che ricorderete per il resto della vostra vita. Le mie più sincere scuse. Dave"

Al momento il rientro in attività è previsto per il prossimo 4 luglio all'RFK Stadium di Washington per lo spettacolo studiato appositamente per la festa nazionale statunitense, ma il fatto che la durata della convalescenza sia ancora oggetto di analisi da parte dei medici rende di fatto impossibile escludere eventuali futuri annullamenti.

I Foo Fighters sono attesi in Italia per gli unici due concerti nel nostro Paese in supporto a "Sonic highways" il prossimo 13 novembre alla Unipol Arena di Casalecchio di Reno, Bologna, e il 14 novembre al Palaolimpico di Torino.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.