Spotify lancia le playlist retroattive per scoprire musica del passato in base ai gusti

Venerdì 12 giugno, un po' in sordina, Spotify ha lanciato il sito "Spotify taste rewind", che consente agli utenti del servizio di musica in streaming di farsi realizzare delle playlist di musica degli ultimi cinque decenni basate sui propri gusti. E infatti lo slogan con cui viene presentato il tutto è: "What would you jam to if you were born during a different decade?" ("Cosa ti piacerebbe se fossi nato in un decennio differente?").

In pratica loggandosi al sito (che al momento è stand-alone: non parliamo quindi di una feature integrata in Spotify) il sistema propone una serie di artisti selezionati fra quelli ascoltati dall'utente - che dovrà sceglierne tre. In base a queste scelte, poi, un algoritmo compilerà cinque playlist distinte (una per ogni decennio - arrivando fino agli anni Sessanta), proponendo artisti similari o affini.

Le playlist generate possono essere condivise sui social, oppure è possibile ascoltarle lanciando Spotify.

Si tratta, quindi, di un servizio di curation/discovery basato sui gusti e gli ascolti abituali dell'utente: nulla di rivoluzionario, ma con il plus della divisione temporale. Un tocco divertente, che potrebbe giocare a favore del successo dell'iniziativa. Unica perplessità, come nota anche Marc Schneider di "Billboard", è che gli artisti tra scegliere, a parte le prime schermate, regolarmente includono nomi di star del momento - anche se totalmente avulsi dalle abitudini di ascolto dell'utente - per cui, paradossalmente, chi sente metal, si vedrà suggerire anche i vari Kanye West, Taylor Swift e Nicki Minaj.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.