Battibecco a 'Ballarò' tra Antonello Venditti e Matteo Salvini - GUARDA

Battibecco a 'Ballarò' tra Antonello Venditti e Matteo Salvini - GUARDA

Nella puntata di 'Ballarò' su RaiTre ieri sera battibecco tra il segretario federale della Lega Nord Matteo Salvini e il cantautore romano Antonello Venditti.

Durante il suo intervento Matteo Salvini contesta a Venditti di non aver parlato (in precedenza, nel programma televisivo condotto da Massimo Giannini) dei veri problemi della gente.
Antonello Venditti non ci sta e lo apostrofa, “Matteo stabbono nun t’allargà.

Io lavoro tu che fai? Chi ti dà i soldi?” e poi, riferendosi alla maglietta indossata dal politico, aggiunge, “Ruspe in azione? Su cosa?” un imperturbabile Salvini replica, "Quando ha finito poi parliamo di politica, altrimenti ci facciamo una cantatina" e, così dicendo, continua il suo intervento.

Guarda Antonello Venditti e Matteo Salvini a Ballarò:


 
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.