B.B. King, parla il coroner: 'Nessuna prova evidente di avvelenamento'

B.B. King, parla il coroner: 'Nessuna prova evidente di avvelenamento'

Il medico legale incaricato di condurre gli esami autoptici sulle spoglie del bluesman scomparso nella notte dello scorso 14 maggio si è espresso riguardo alle accuse di avvelenamento mosse da cinque della figlie di B.B. King alla storica manager del cantante e chitarrista, LaVerne Toney.

Secondo le familiari dell'artista l'agente, in combutta con il suo assistente Myron Johnson, avrebbe somministrato sostanze nocive al loro genitore durante le ultimissime fasi della sua vita al fine di entrare in possesso delle sue ricchezze, stimate in diverse decine di milioni di dollari: l'operazione sarebbe stata motivata dall'indicazione, da parte dello stesso King, della Toney come sua unica esecutrice testamentaria.

John Fudenberg, medico legale al quale le autorità della contea di Clark, Nevada, hanno affidato i rilievi post mortem, ha dichiarato al Guardian come l'ipotesi dell'omicidio, stando almeno ai primi referiti raccolti, sia da escludere:

"A questo punto delle indagini, non abbiamo prove evidenti affiché le accusa di avvelenamento possano essere sostenute. In ogni caso, prendiamo molto sul serio ogni eventualità e procederemo con l'attività investigativa"

Attività investigativa che, tuttavia, non implicherà l'apertura di un fascicolo per omicidio, perché, come spiegato da un portavoce della polizia di Las Vegas sempre al Guardian:

"Fino a che l'ufficio del coroner non stabilirà che la morte del signor King sia avvenuta per cause da non considerarsi naturali, il dipartimento di polizia di Las Vegas non estenderà oltre le indagini"

L'esito completo degli esami condotti sul cadavere dell'artista, compresi i rilievi tossicologici in grado di verificare la presenza di sostanze nocive non corpo del bluesman, saranno resi noti tra otto settimane.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.