Thom Yorke, colonna sonora inedita per una mostra di Stanley Donwood - ASCOLTA / FOTO

Thom Yorke, colonna sonora inedita per una mostra di Stanley Donwood - ASCOLTA / FOTO

Il frontman dei Radiohead ha scritto e registrato una colonna sonora per una mostra che Stanley Donwood, artista e storico collaboratore della band di Oxford, ha aperto ieri, 21 maggio, a Sydney, in Australia, presso lo spazio CarriageWorks: la piece musicale, che secondo l'emittente radiofonica Triple J si intitolerebbe "Subterranea", è parzialmente udibile a questo indirizzo.



L'esposizione, battezzata "Panic office", è organizzata su tre livelli, e include centinaia di opere originali utilizzate per gli artwork associati alle pubblicazioni dello stesso Yorke, dei Radiohead e degli Atoms for Peace, oltre che a diverse opere inedite: per il momento non è prevista una pubblicazione ufficiale del lavoro del cantante e compositore di Oxford. L'esposizione chiuderà i battenti il prossimo 6 giugno.


https://a6p8a2b3.stackpathcdn.com/wyEzx6Txn9GehHY6PlfW2birkJM=/700x0/smart/http%3A%2F%2Fpitchfork-cdn.s3.amazonaws.com%2Fcontent%2F3af948ea.jpg


https://a6p8a2b3.stackpathcdn.com/sXkyq3o81607Jg7wO8cVfaEgk-I=/700x0/smart/http%3A%2F%2Fpitchfork-cdn.s3.amazonaws.com%2Fcontent%2FDonnwood2.jpg


https://a6p8a2b3.stackpathcdn.com/zItGHF3y0nS90oGwG-gstdgFC9E=/700x0/smart/http%3A%2F%2Fpitchfork-cdn.s3.amazonaws.com%2Fcontent%2FDonwood3.jpg


https://a6p8a2b3.stackpathcdn.com/JAcKmE1siWckU5zVyL8bWRF5Npk=/700x0/smart/http%3A%2F%2Fpitchfork-cdn.s3.amazonaws.com%2Fcontent%2FDonwood1.jpg


Amico di Yorke dopo averlo conosciuto all'università di Exeter, dove entrambi erano studenti, Donwood collabora coi Radiohead dal 1994, anno che lo vide impegnato nella realizzazione dell'artwork di "The bends", pubblicato l'anno successivo: negli anni a seguire il suo intervento sarebbe stato richiesto anche per le uscite di "OK computer", "Kid A", "Amnesiac", "Hail to the thief", "In rainbows" e "The king of limbs", oltre che per "Amok" degli Atoms for Peace.

Dall'archivio di Rockol - Radiohead: Thom Yorke e l'imprecazione in loop
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.