Pete Townshend festeggia 70 anni e pubblica una nuova canzone, 'Guantanamo'. Presto una compilation solista - ASCOLTA

Pete Townshend festeggia 70 anni e pubblica una nuova canzone, 'Guantanamo'. Presto una compilation solista - ASCOLTA

Nel giorno del suo settantesimo compleanno, il chitarrista degli Who Pete Townshend ha pubblicato in rete un brano inedito intitolato "Guantanamo"; la canzone anticipa la pubblicazione di una compilation solista di Townshend, "Truancy: the very best of Pete Townshend", all'interno della quale sarà contenuta. Come è possibile intuire dal titolo, il nuovo pezzo del chitarrista parla della prigione americana di Guantanamo, a Cuba, da ormai parecchi anni al centro di numerose polemiche (il carcere è stato reso attivo nel gennaio del 2002, sotto la presidenza di Bush, e avrebbe dovuto ospitare i terroristi islamici arrestati in seguito alla tragedia dell'11 settembre 2001; alcune organizzazioni non governative hanno più volte denunciato il trattamento al quale sarebbero sottoposti i detenuti del carcere, tra percosse e violenze varie). A proposito del brano, Pete Townshend ha dichiarato in un comunicato stampa:

"Pensavo che questa canzone avrebbe potuto non vedere mai la luce, ma ora che il presidente Obama ha allentato le sanzioni nei confronti di Cuba ho avuto un segno importante: si può andare oltre. Questo pezzo è stato realizzato in modo piuttosto laborioso, utilizzando il mio Yamaha E70 (più volte impiegato nelle lavorazioni dei dischi degli Who)".

 

Potete ascoltare "Guantanamo" proprio qui sotto:



Oltre a "Guantanamo", all'interno della compilation solista di Townshend sarà incluso un altro brano inedito, intitolato "How can I help you", ispirato alle difficoltà emotive vissute da un collega del chitarrista, come lui stesso ha svelato:

"'How can I help you' è ispirato, almeno in parte, alle frustranti difficoltà emotive vissute da un collega che stimo molto. Stava attraversando un momento di grande dolore e questo pezzo lo ha aiutato ad uscirne. Ho iniziato le registrazioni di questa canzone con una chitarra acustica, poi ho aggiunto un loop di batteria e dunque una Rickenbacker 12 corde e un ibrido fatto di bassi Thunderbird e Fender Precision".



Il disco raggiungerà il mercato il prossimo 30 giugno e conterrà alcuni brani solisti di Pete Townshend, tra i quali "Let me love open the door", "Rough boys", "Sheraton gibson" e "The sea refuses no river".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
JIMI HENDRIX
Scopri qui tutti i vinili!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.