L'infarto di B.B. King e i sospetti sulla manager: il tribunale respinge le accuse

L'infarto di B.B. King e i sospetti sulla manager: il tribunale respinge le accuse

Alla fine dello scorso mese di aprile l'ottantanovenne bluesman è stato ricoverato per alcune ore in ospedale a causa di un piccolo infarto; a detta di TMZ, come già riferito da Rockol, B.B. King sarebbe stato portato in ospedale solo dopo l'intervento della polizia, richiesto dalla figlia Patty King, mentre la manager e procuratrice legale del musicista, Laverne Toney, era fermamente contraria. In seguito al ricovero, Patty King ha scattato una foto raffigurante suo padre in condizioni di salute non ottimali, che ha poi pubblicato in rete lanciando un appello affinché le autorità intervenissero per proteggere il musicista dalla manager (che, a detta di Patty, avrebbe trascurato la salute B.B. King rubandogli pure del denaro).

La vicenda è finita in tribunale: nella giornata di ieri, giovedì 7 maggio, però, un giudice di Las Vegas ha respinto le accuse mosse dalla famiglia di B.B. King nei confronti della manager, dal momento in cui non esiste alcuna prova degli abusi subiti dalla leggenda del blues. Laverne Toney mantiene dunque il controllo legale degli affari del musicista; immediatamente dopo la pronuncia del verdetto, i tre figli di B.B. King, Karen Williams, Rita Washington e Patty King, hanno promesso che porteranno avanti la loro battaglia contro Laverne Toney, dichiarando:

"Abbiamo perso questa battaglia, ma non abbiamo perso la guerra".



Laverne Toney e il suo avvocato, Brent Bryson, hanno dichiarato, negando le accuse:

"Al centro di tutta questa questione ci sono i soldi. Mr. King non è più in grado di partire alla volta di un tour, quindi non ci sono soldi in entrata. L'unico modo per ottenere denaro, ora come ora, consiste nel portare avanti queste azioni frivole".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.