Fedez, ancora tweet sull'EXPO: 'Ieri protesta legittima, oggi scempio'.

Fedez, ancora tweet sull'EXPO: 'Ieri protesta legittima, oggi scempio'.

“Quello che sta succedendo a Milano trascende qualsiasi giustificazione. Ieri era protesta legittima oggi è scempio. MAI esaltato la violenza!
Ed è PALESE che la manifestazione di ieri e le violenze che stanno avvenendo in queste ore non sono minimamente paragonabili ed accumunabili”.

Questo il testo di due tweet di Fedez, pubblicati oggi. Il riferimento è ai tweet di ieri del rapper, dei quali abbiamo reso conto, come doveroso, in una notizia pubblicata ieri.

Non sapete quanto volentieri farei a meno di dare visibilità a queste vicende. Ma tocca farlo, anche obtorto collo, perché coinvolgono personaggi dei quali ci occupiamo abitualmente per le loro attività musicali.
Ma se è doveroso darne conto, credo sia altrettanto doveroso, almeno da parte mia, esprimere forte perplessità per certe esternazioni - oltretutto sgrammaticate: si scrive "accomunabili", e non "accumunabii" - che denunciano un'immaturità e una inconsapevolezza del proprio ruolo sorprendenti, per uno come Fedez che in altre circostanze aveva invece dimostrato lucidità ed equilibrio.

Poi ci sarebbe da fare tutto un discorso più ampio sulle esternazioni - non solo di Fedez, di chiunque - via tweet. Ma lì non è questione di strumenti di comunicazione né di social media. Lì il punto è che, come diceva mia nonna, prima di parlare bisognerebbe far girare la lingua in bocca sette volte: e poi tacere. Del resto, per parafrasare J Ax, “La vita è troppo corta per ascoltare le opinioni dei cantanti”.
(Franco Zanetti)

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.