Concerto del Primo Maggio 2015 a Roma: i set di Enrico Ruggeri, Emis Killa e Paola Turci

Concerto del Primo Maggio 2015 a Roma: i set di Enrico Ruggeri, Emis Killa e Paola Turci

Il prime time lo apre Paolo Rossi, a cavallo tra musica e cabaret, ma il primo set vero e proprio della parte serale del concertone è quello di Enrico Ruggeri, che affida a "Il mare d'inverno" il compito di rompere il ghiaccio con la piazza: l'ex Decibel ha a disposizione solo tre colpi, e sceglie di completare l'opera alzando volume e bpm con "Hai ragione" e il classico del suo vecchio gruppo "Contessa", entrambi eseguiti con il contributo (a tratti incerto, per intonazione, sui ritornelli) di Francesco Pannofino alla voce.

Emis Killa viene accolto da piazza San Giovanni da un boato, a dimostrazione che un collegamento tra classifica e piazza (anche quella del Primo Maggio) c'è: "Sulla luna / Vietnam flow" serve a scaldare la platea, e fa il suo lavoro, perché il "Il King" viene accolta ancora meglio. Accompagnato da una band al completo, il rapper brianzolo per "Essere umano" spinge sulle chitarre, e si riserva il ritornellone di "Scordami chi ero" per il (suo) gran finale.

Apprezzabile, quindi, che Paola Turci, affatto intimorita dall'eventualità di far calare ritmo (e attenzione), abbia scelto di tenere fede a sé stessa impostando il suo set su una selezione di brani collaudati come "Mani giunte" e "Stato di calma apparente", riservandosi addirittura di presentare la sua voce praticamente nuda su "Ti amerò lo stesso".

Arriva poi il primo ospite internazionale, Alpha Blondy, per l'occasione accompagnato da Enzo Avitabile: peccato che a parte l'inizio, su "Jerusalem", buona parte della sua esibizione sia stata impietosamente cancellata dalla diretta televisiva da un'interruzione pubblicitaria. Finito il treno di spot, lo ritroviamo - senza più Avitabile - alle prese con "No brain no headache", alla quale viene fatta seguire la cover - ovviamente in levare - della pinkloydiana "Wish you were here", che del reggaeman è un solido cavallo di battaglia.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.