Concerto del Primo Maggio 2015 a Roma: i set di Tinturia, Dellera, Teresa De Sio e James Senese

Concerto del Primo Maggio 2015 a Roma: i set di Tinturia, Dellera, Teresa De Sio e James Senese

La seconda parte del pomeriggio dell'edizione 2015 del concertone di piazza San Giovanni da un parte schiera i Tinturia con Lello Analfino, dall'altro Roberto Dellera con Nic Cester, che alla fine sono le due facce della medaglia del Primo Maggio, vecchio e nuovo: ritmi levare e testi engagé per i primi, alt-rock d'autore per il secondo, con - per entrambi - il valore aggiunto dell'ospite internazionale per l'occasione. Un ideale ponte tra il caciarone/sbragato (ma cosciente) e il sofisticato (ma cosciente): se un domani dovessimo spiegare il concertone a un alieno, con la registrazione dei loro due set consecutivi potremmo cavarcela in poco più di una ventina di minuti.

Teresa De Sio è una vecchia conoscenza del concertone: "O paraviso 'n terra" e "Aumm aumm" - praticamente fuse in un'unica jam - bastano alla cantautrice partenopea e alla band che l'accompagna per dare sfoggio di energia e compattezza, ma - del resto - dell'efficacia della voce napoletana al concertone erano in pochi a metterla in dubbio.

E sempre dal cuore del capoluogo campano arriva un altro veterano, non solo del concertone: James Senese porta sul palco - oltre al "peso" artistico dei suoi Napoli Centrale - il ricordo di Pino Daniele, il suo storico sodale scomparso solo all'inizio di quest'anno. All'imbrunire si rovesciano sulla folla assiepata in piazza San Giovanni le note di "Acquaiuò l'acqua è fresca?", "Campagna" e "Simme iute e simme venute", per quello che - fortunatamente, data la natura di chi sta sul palco - pare essere il primo set "spazioso" di questo Primo Maggio 2015 romano.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.