Rolling Stones, in Rete una versione alternativa di 'Can’t you hear me knocking' dalla riedizione di 'Sticky fingers' - ASCOLTA

Rolling Stones, in Rete una versione alternativa di 'Can’t you hear me knocking' dalla riedizione di 'Sticky fingers' - ASCOLTA

Dopo la versione acustica di "Wild horses", le leggende del rock inglese hanno concesso alla Rete un'altra anticipazione dalla riedizione di "Sticky fingers", pietra miliare nella discografia dei Rolling Stones del '71 che tornerà nei negozi - con un ampio corredo di materiale raro e inedito - il prossimo 8 giugno: su Youtube è stata infatti resa disponibile una "nuova" "Can’t you hear me knocking".

Rispetto alla versione pubblicata originariamente nell'album, quella emersa nelle ultime ore - oltre ad essere leggermente meno serrata nel ritmo - taglia del tutto la lunga jam session finale - aperta dal break di congas di Rocky Dijon - con i solo dello scomparso Bobby Keys al sassofono e di Mick Taylor alla chitarra.

A causa di un ritardo nelle operazioni di stampa dell'opera, la riedizione di "Sticky fingers" verrà consegnata ai mercati con due settimane di ritardo rispetto alla data in origine pianificata per la distribuzione.


I Rolling Stones intraprenderanno il prossimo 24 maggio un tour di quindici date in nordamerica che toccherà, dopo San Diego, Columbus (Ohio, 30 maggio), Minneapolis (3 giugno), Dallas (6 giugno), Atlanta (9 giugno), Orlando (12 giugno), Nashville (17 giugno), Pittsburgh (20 giugno), Milwakee (23 giugno), Kansas City (27 giugno), Raleigh (North Carolina, primo luglio), Indianapolis (4 luglio), Detroit (8 luglio), Buffalo (11 luglio) e Quebec City (Canada, 15 luglio).

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.