Libertines, per il nuovo album chiamato Jake Gosling, produttore di Ed Sheeran e One Direction

Libertines, per il nuovo album chiamato Jake Gosling, produttore di Ed Sheeran e One Direction

Possibile che la band che nel 2002 fece gridare al miracolo per aver resuscitato (secondo alcuni) il più selvaggio rock'n'roll - professato dentro e fuori il palco, specie da uno dei due co-leader - di stampo britannico per il ritorno sulle scene in grande stile abbia deciso di consegnarsi a un produttore noto soprattutto per i suoi lavori con Ed Sheeran e One Direction, che sono senza dubbio delle star ma che con l'atteggiamento del gruppo che scosse il pubblico con "Up the bracket" hanno poco o niente a che fare? Certo che sì: in un'intervista rilasciata al New Musical Express Carl Barat ha spiegato di essersi rivolto a Jake Gosling, fido collaboratore dell'

ex quintetto di "Midnight memories", per coordinare le session di lavorazione del nuovo album dei Libertines, attualmente in fase di svolgimento in Tailandia, ai Karma Studios.

La ragione della scelta? Semplice: spiazzare. Cosa che - come ha dichiarato lo stesso Barat - è parte essenziale dello spirito dei Libertines:


"Avevamo una lista dei desideri, riguardo ai produttori, che ci rimpallavamo da un po': andava da John Leckie fino a Paul Epworth e Stephen Street. Quello che però stava bollendo in pentola era che volevamo fare qualcosa di nuovo con qualcuno che fosse - appunto - nuovo. Volevamo qualcuno che lasciasse fluire le cose, non che si limitasse a sottoporci a un trattamento. Questa non è una band con un retaggio particolare che debba fare un disco"


Il risultato pare abbia soddisfatto molto Barat:


"Qui stiamo andando alla grande, stiamo facendo scintille. I pistoni stanno girando tutti. Sono davvero eccitato, e non vedo l'ora di buttare fuori questa roba. Abbiamo aspettato anni per scrivere questo disco"


Il nuovo album dei Libertines, ideale seguito dell'omonimo album del 2004, sarà pubblicato in una data ancora da definire nella seconda metà del 2015: la band ha fissato la propria unica data italiana per la prossima estate al PostePay Milano Summer Festival, a Assago, alla periferia sud di Milano, il prossimo 4 luglio.

In un primo momento la produzione del nuovo disco dei Libertines Barat avrebbe voluto affidarla a Noel Gallagher: l'ex mente degli Oasis, dal canto suo, pur dichiarandosi lusingato per la proposta, fu costretto a rifiutare per la scelta della band di registrare il disco in Tailandia, dove Pete Doherty sta seguendo un percorso di disintossicazione da sostanze stupefacenti.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.