Ufficiale: l'industria discografica è morta. Il killer? Spotify. Il commento di Franco Zanetti.

Che Spotify stia vivendo un vero e proprio magic moment è fuori discussione e le notizie recenti, sul conto dell'azienda, sono tutte più che positive - tanto per citarne due: un incremento del 53% delle revenue da pubblicità nel corso degli ultimi 12 mesi e una nuova iniezione di finanziamenti da ben 400 milioni di dollari (che preludono, probabilmente a una IPO). A ciò si aggiunge quanto riportato dal "Wall Street Journal", che in un articolo firmato da Matt Weinberger spiega come attualmente il valore complessivo stimato di Spotify - soprattutto dopo il mega-finanziamento a cui si accennava - sia arrivato a superare le revenue raccolte dall'intera industria musicale statunitense nel 2014.

    Che Spotify stia vivendo un vero e proprio magic moment è fuori discussione e le notizie recenti, sul conto dell'azienda, sono tutte più che positive - tanto per citarne due: un incremento del 53% delle revenue da pubblicità nel corso degli ultimi 12 mesi e una nuova iniezione di finanziamenti da ben 400 milioni di dollari (che preludono, probabilmente a una IPO). A ciò si aggiunge quanto riportato dal "Wall Street Journal", che in un articolo firmato da Matt Weinberger spiega come attualmente il valore complessivo stimato di Spotify - soprattutto dopo il mega-finanziamento a cui si accennava - sia arrivato a superare le revenue raccolte dall'intera industria musicale statunitense nel 2014.

Questo è un contenuto esclusivo per gli iscritti a Music Biz

controllo dell'utente in corso
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.