System Of A Down, parla Shavo Odadjian: 'Stiamo lavorando a nuove canzoni'

System Of A Down, parla Shavo Odadjian: 'Stiamo lavorando a nuove canzoni'

Benché ormai l'ideale seguito di "Hypnotize" del 2005 stia diventando una saga dai contorni in equilibrio tra l'oscuro e il grottesco, conviene prendere per buone le dichiarazioni rilasciate dal bassista della band guidata da Serj Tankian a Madcap Music Review: secondo Shavo Odadjian, infatti, i System of a Down sarebbero impegnati nella realizzazione di un nuovo disco di inediti.

Più precisamente, la band californiana di origini armene avrebbe già messo mano alla composizione di nuove canzoni, che tuttavia - per il momento - non verranno proposte dal vivo al pubblico nel corso dell'ormai prossimo "Wake up the souls tour", che in aprile toccherà diverse città europee prima di concludersi - il 23 aprile prossimo - con un grande concerto gratuito nella piazza principale della capitale armena Yerevan.

"[Se andremo in studio?] Ci siamo già stati. Abbiamo scritto qualche canzone, e ce la terremo per noi. Siamo tornati a fare quella stronzata di metterci insieme"

Pur essendo difficile decifrare il tono dell'ultima parte della dichiarazione di Odadjian, occorre notare come sia stato lo stesso Tankian - accusato dallo stesso Odadjian, due anni fa, di essere il principale freno (a causa della sua carriera solista) al ritorno in azione dei System of a Down - a confermare, all'inizio di quest'anno, di avere in programma nuove sessioni di registrazione con la band.

"Ho qualche canzone che potrebbe funzionare. Non posso però essere sicuro che vadano bene finché non le suonerò davanti ai ragazzi vedendo le loro reazioni. Tra poco partiremo per questi concerti, poi torneremo e vedremo cosa succederà, se avremo canzoni che funzionano per i System, se io le avrò e Daron [Malakian, il chitarrista] le avrà: l'idea è quella di lavorare tutti insieme, ma non abbiamo fatto nessun piano specifico al proposito da poter annunciare".

L'ultimo aggiornamento in merito, tuttavia, arrivò proprio da Odadjian - decisamente il più loquace del gruppo - appena il 10 febbraio scorso:

"Noi siamo sempre al lavoro. Non ho voglia di darvi delle tempistiche, perché non vorrei che poi venissero disattese. Quando [il nuovo album] sarà pronto, la gente lo sentirà. Siamo in giro da vent'anni: certe volte è normale aver voglia di andare via per tornare con più energia e con nuove influenze e ispirazioni. Questo è esattamente quello che abbiamo fatto. Tutti pensano che ci siamo sciolti, ma non è così. Tutto quello che abbiamo fatto è stato guadagnare in tonicità, esperienza, e amore nei confronti gli uni degli altri. Siamo fratelli: sarei disposto a beccarmi una pallottola per ognugno di quei tre ragazzi".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale
10 giu
Scopri tutte le date

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.