Muse, 'Dead inside' è il primo singolo estratto dal nuovo album 'Drones' - ASCOLTA

Muse, 'Dead inside' è il primo singolo estratto dal nuovo album 'Drones' - ASCOLTA

Una decina di giorni fa, nell'annunciare al mondo intero la pubblicazione del loro nuovo album in studio, "Drones", Matthew Bellamy e soci avevano promesso che nella settimana compresa tra il 23 e il 29 marzo avrebbe fatto il suo debutto ufficiale il primo singolo estratto dall'ideale sequel di "The 2nd law"; e così, dopo aver offerto ai loro fan un'anteprima di "Drones" attraverso la pubblicazione dei brani "Psycho" e "Reapers" (entrambi contenuti nella tracklist della loro prossima mossa), nella giornata di oggi i Muse hanno rispettato la promessa e hanno pubblicato in Rete quello che è da considerarsi il primo singolo ufficiale estratto dal disco.

Il brano, come già noto ormai da qualche giorno, porta per titolo "Dead inside"; Matthew Bellamy lo ha presentato con queste parole:

"Qui inizia la storia dell'album: il protagonista perde la speranza e diventa 'Dead inside', quindi vulnerabile alle forza oscure introdotte in 'Psycho', le quali scaturiscono nelle altre canzoni dell'album, prima di riuscire a sconfiggerle ribellandosi ad esse e dominandole nel corso della storia".

Se "Psycho" riportava i Muse alle sonorità un po' rock progressive, un po' hard rock che la band aveva proposto con i suoi primi quattro album in studio ("Showbiz", "Origin of symmetry", "Absolution" e "Black holes and revelations") e in parte anche in "The resistance" del 2009, "Dead inside" si presenta come un brano costruito sì su fondamenta hard rock ma dalle sonorità in parte orientate verso la musica elettronica (seppur in maniera molto attenuata rispetto a quanto la formazione di Teignmouth aveva fatto con diversi brani inclusi in "The 2nd law", un disco che vide i Muse offrire anche sprazzi di dubstep). Potete ascoltare "Dead inside" proprio qui sotto:





"Drones" raggiungerà il mercato il prossimo 9 giugno; co-prodotto dai Muse insieme a Robert John "Mutt" Lange (noto ai più per aver collaborato, in passato, con gli AC/DC), il disco conterrà un totale di dodici brani tra i quali, appunto, "Dead inside", "Psycho" e "Reapers". "Drones" sarà promosso dai Muse per mezzo di un tour che porterà la band ad esibirsi anche in Italia, per un unico appuntamento dal vivo fissato per il prossimo 18 luglio a Roma (Ippodromo delle Capannelle), nell'ambito dell'edizione 2015 del Rock in Roma).

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.