NEWS   |   Industria / 20/03/2015

Metallica, 'the red album'? Secondo i biografi Brannigan e Winwood la band vicina alla bancarotta

Metallica, 'the red album'? Secondo i biografi Brannigan e Winwood la band vicina alla bancarotta

Ironico che una notizia del genere affiori qualche ora dopo quella relativa a un generoso regalo che i Four Horsemen hanno concesso ai propri fan. A pensarci meglio, tuttavia, il fatto che James Hetfield e compagni siano abituée - in veste di special guest (riccamente) retribuite - dei party dei Paperoni della Web economy americana qualche sospetto sulla solidità finanziaria del marchio Metallica qualche dubbio avrebbe potuto sollevarlo.


Secondo quanto dichiarato alla testata letteraria The Weeklings dai biografi dei giganti del metal americano Paul Brannigan e Ian Winwood - autori del volume "Into the black", la band starebbe seriamente rischiando la bancarotta. Possibile, per uno dei gruppi più apprezzati, richiesti e di conseguenza pagati sulla scena mondiale? Possibilissimo, secondo i due. Dal 2010, infatti, il quartetto avrebbe speso più di quanto guadagnato. E alla voce "perdite" gli importi più clamorosi corrisponderebbero al festival "proprietario" Orion Music + More Festival e al film "Through the never", definito un "disastro finanziario" da 32 milioni di dollari. E non sarebbe tutto.


"Gli stipendi dei dipendenti assunti presso il loro quartier generale, i compensi degli staff ingaggiati occasionalmente, oltre ai costi vivi necessari per mantenere in attività una società così grande possono facilmente spiegare perché il gruppo, praticamente tutte le estati, scelga di partire in tour - ovviamente non per scelta - alla volta dell'Europa"


Hanno spiegato i due. E in effetti la situazione attuale dei Metallica, combattuti tra i lavori in studio per il tanto sospirato seguito di "Death magnetic" del 2008 e un calendario dal vivo ricchissimo di impegni - l'immancabile tour nel Vecchio Continente, che farà tappa anche a Milano il prossimo 2 giugno - e apparizioni a manifestazioni di altissimo profilo come la prima edizione americana del Rock in Rio, in programma in maggio a Las Vegas, difficilmente potrebbe essere spiegata altrimenti. E' lecito aspettarsi, però, che le affermazioni di Brannigan e Winwood possano essere smentite dai diretti interessati, che - volendo - potrebbero citare ad esempio, per confutare la tesi dei biografi, il bilancio finale dell'operazione "Through the never", pellicola costata 18 milioni di dollari (secondo quanto dichiarato da BoxOfficeMojo) e ripagatasi - con un utile di 3 milioni - accumulando incassi - dichiarati da boxoffice.com - per 21 milioni.

Scheda artista Tour&Concerti
Testi