SoundCloud dà i numeri: un milione di dollari pagati agli artisti dall'agosto 2014

La piattaforma per lo streaming musicale SoundCloud, con un post nel sito ufficiale dell'azienda, ha comunicato che dal mese di agosto del 2014 ha elargito pagamenti per un milione di dollari circa (più di 900.000 euro) agli aventi diritto - musicisti, artisti e label - per gli ascolti in streaming effettuati dagli utenti nell'ambito del programma On SoundCloud (una piattaforma con tool specifici dedicati agli artisti e a chi vuole guadagnare con la propria musica tramite SoundCloud).

Nel post si legge:

Sono sei mesi che abbiamo lanciato On SoundCloud e sembra il momento giusto per fare un bilancio di come sono andate le cose. Dal varo, lo scorso agosto, tutto è cresciuto molto velocemente. Abbiamo chiuso accordi con oltre 100 Premier Partners e distribuito più di un milione di dollari in revenue per advertising ai nostri partner - incluse etichette, audio partner e artisti emergenti.
 

Il post poi continua: 

Cosa succederà ora? Abbiamo lanciato On SoundCloud negli USA, ma vogliamo iniziare e espanderci in nuove aree più avanti nell'annata - state in campana. Continueremo anche ad allargare il numero dei Premier Partner. Stiamo valutando le prossime mosse per l'avventura di On SoundCloud - e vi vogliamo con noi in questo viaggio.

L'esperimento sembra dunque avere avuto un ottimo inizio che potrebbe portare a modificare la situazione di perdita che SoundCloud ha denunciato riferendo i numeri relativi al 2013; lo scorso ottobre, infatti, l'azienda ha fatto sapere di avere registrato un passivo di 18.000.000 di sterline in quell'annata (quasi 25 milioni di euro), principalmente per far fronte a esigenze tecnologiche e di marketing, per allargare il proprio bacino di utenza.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.