Pantera: indignazione per uno sfregio alla tomba di Dimebag

La comunità dei fan del metal e dei Pantera è in subbuglio in seguito alla notizia che rimbalza nei social, secondo cui la tomba del chitarrista della band Darrell Abbott - detto Dimebag - sarebbe stata oggetto di uno sfregio a opera di un componente della band dei Nuclear Hellfrost.

Una foto messa in circolazione dagli admin della pagina ufficiale dei Pantera (presa da Instagram, ma non più rintracciabile sulla piattaforma) mostra la lapide su cui è stato appiccicato un foglietto con la scritta "fag" (un epiteto omofobo) e una didascalia che recita:

"Odio i Pantera... con ardore. E anche il resto della mia band. Quindi mentre eravamo in tour in Texas abiamo fatto visita a quella feccia di Darrell, abbiamo sputato sulla sua tomba, rubato un paio di stivali da cowboy e io ho inciso [sic] 'fag' sulla sua lapide... non sono omofobo, ma spero che i fan dei Pantera lo vedano e se la facciano addosso per la rabbia... fanculo Dimebag, branco di bifolchi razzisti".

Tutto questo è stato scritto da Reece Eber, cantante dei Nuclear Hellfrost, ma da qualche tempo non più in organico del gruppo.

https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/Vm9O6uqwT-AjXJ1MyuYN6hMMWQI=/700x0/smart/https%3A%2F%2Fconsequenceofsound.files.wordpress.com%2F2015%2F02%2Fscreen-shot-2015-02-28-at-5-16-05-pm.png

I Nuclear Hellfrost sono subito corsi ai ripari per tutelare la propria immagine, diffondendo un comunicato ufficiale che spiega:

"Qualunque cosa collegata a uno sfregio alla tomba è una burla messa in giro dal nostro ex cantante e nessun membro del gruppo è coinvolto. [...] Siamo tutti fermamente contrari all'omofobia, al razzismo o alla mancanza di rispetto nei confronti di altre persone. Non abbiamo altro che profondo rispetto per Dimebag e questo non è altro che un trucchetto per farsi pubblicità in cui siamo stati nostro malgrado coinvolti, per opera di un ex componente con un pessimo senso dell'umorismo. I Nuclear Hellfrost, come gruppo, voglio scusarsi per l'operato di questo ex membro non solo con i fan di Dimebag, ma soprattutto con la sua famiglia".

A quanto pare, poi, Eber ha anche postato un lungo status di accorate scuse su Facebook - ma la sua pagina personale ora risulta inaccessibile (probabilmente è stata disattivata). Il sito dei Nuclear Hellfrost, però, lo riporta e si può leggere, fra le altre cose:

"Ho agito in modo ignorante e totalmente sopra le righe. Non c'era nessun motivo perché io facessi quella cosa - e quando dico 'io', intendo io da solo. I miei amici non erano presenti e avrei dovuto seguirli subito, mentre se ne andavano, invece ho lasciato un foglietto con un insulto a un uomo che molti venerano - l'ho fatto per fare una stupida risata e senza pensare alle conseguenze. Non ho inciso nulla sulla lapide e niente è stato rubato. Non chiedo perdono, né la vostra comprensione, sto solo tentando di scusarmi e vorrei arrivare alle persone che ho ferito e offeso con questo gesto stupido. Non c'è un motivo valido per ciò che ho fatto ed è stato il peggior errore della mia giovane ed evidentemente sciocca esistenza. Non posso biasimare chi mi ha minacciato e chi ha commentato".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.