SIAE, Gino Paoli si è dimesso da presidente

SIAE, Gino Paoli si è dimesso da presidente

Come già noto dallo scorso 20 febbraio, il Consiglio di Gestione della SIAE convocato per oggi, martedì 24 febbraio, dallo stesso presidente - coinvolto in un'indagine per evasione fiscale affiorata sulla stampa lo scorso 19 febbraio - ha fatto luce sull'immediato futuro del cantautore di Monfalcone come guida della Società Italiana Autori ed Editori. Dei tre scenari possibili - il congelamento dello scenario in attesa degli sviluppi delle indagini, la temporanea autosospensione o le dimissioni - dal consiglio di oggi, Gino Paoli ha optato per le dimissioni dall'incarico. "Sono certo dei miei comportamenti, e altrettanto certo di non aver commesso reati: difendo la mia dignità", sono le dichiarazioni dell'artista rilanciate dalle prime agenzie di stampa. Maggiori dettagli sono attesi nel corso della giornata.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.