Alice Cooper, rinascono (come band) gli Hollywood Vampires con Johnny Depp e Joe Perry (Aerosmith)

Alice Cooper, rinascono (come band) gli Hollywood Vampires con Johnny Depp e Joe Perry (Aerosmith)

Erano gli anni Settanta, e Alice Cooper, che nel '72 con "School's out" era riuscito a scalare le chart da entrambe le sponte dell'Atlantico, assemblò con un po' di amici che rispondevano al nome di John Lennon, Harry Nilsson, Keith Moon e Ringo Starr gli Hollywood Vampires , un supergruppo (di bevitori) - era una moda anche musicale dell'epoca, che poi sarebbe tornata - per un divertissement extra lusso.

Poi le cose andarono come andarono, tre quinti del gruppo ci lasciarono e il progetto, tanto per serate selvagge, quando per eventuali excursus strumenti alla mano, non poté più essere replicato. Almeno fino ad oggi.

Contestualmente, l'account Instagram del re dello shock rock e il sito ufficiale del Rock in Rio, titanica kermesse che anima annualmente una delle maggiori brasiliane, hanno annunciato il ritorno in attività della sigla con una formazione - ovviamente - rimaneggiata ma non meno prestigiosa. Gli Hollywood Vampires torneranno in attività, questa volta come gruppo vero e proprio, con - accanto a Cooper - Johnny Depp, star di Hollywood che non ha mai disdegnato (anzi) i flirt con il mondo del rock, e Joe Perry, prima chitarra degli Aerosmith. Come riferisce il sito del festival, la rinnovata band non solo si produrrà - alla fine del prossimo mese di settembre - in un tributo alla formazione originale (nel contesto di un cartellone che prevede anche - tra gli altri - Faith No More, System of a Down e Queens of the Stone Age, ma si chiuderà in studio, in tempi ancora non resi noti, per fissare su nastro un nuovo album di inediti.

Punto di collegamento per il rinnovato gruppo pare essere Depp, in passato già collaboratore più o meno occasionale tanto di Cooper quanto degli Aerosmith:

"Io e lui ci vediamo spesso", ha detto all'edizione americana di Rolling Stone Cooper a proposito di Depp, "E' diventato un amico intimo e un collaboratore. E' un tizio in gamba, e con lui ultimamente abbiamo registrato diverse cose. Johnny è il tipo di persona che non deve fare niente per forza: se si butta in un'avventura, lo fa solo per il gusto di farlo. Non è una questione di ego. Ha un gusto rock and roll vecchio stile, nel suonare: evita di sovrapporsi agli altri, cosa che molti musicisti professionisti dovrebbero imparare. Non è un divo: quando sta su un palco, si vede che si diverte. Quello che mi piace di lui è che quando fa musica la fa perché la ama e ne trae piacere: è un musicista, prima di tutto".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.