Musicultura 2015, dopo le audizioni parola alla giuria

Musicultura 2015, dopo le audizioni parola alla giuria

Nove giorni di musica d’autore e di tanto pubblico hanno visto Macerata protagonista delle audizioni live della XXVI edizione di Musicultura. Oltre i 250 musicisti provenienti da tutta Italia, sono intervenuti anche tanti ospiti legati al Festival: Mariella Nava, Renzo Rubino, Mafalda Minnozzi, Paul Ricci, Vince Tempera e Enzo Avitabile. I concorrenti si sono sfidati a colpi di note dei vari generi musicali: pop, rock, rap, d’autore, jazz, electronic, etno, e tutti autori o coautori delle canzoni che hanno interpretato. Per ogni serata sono stati assegnati i premi “un certain regard” per la migliore esibizione.

Venerdì 23 gennaio premio ex aequo per il cantautore siciliano Paolo Russo e il folk calabrese di Mujura.
Sabato 24 gennaio è stato premiato il cantautore pugliese Valerio Millefoglie.
Domenica 25 gennaio il cantautore romano Gianmarco Dottori.
Venerdì 30 gennaio il riconoscimento è andato al cantautore calabrese Pierpaolo Mazzulla.
Domenica 1 febbraio è stata la cantautrice napoletana Flo, già vincitrice della scorsa edizione del festival.
Venerdì 6 febbraio è stata premiata Silvia Caracristi.
Sabato 7 febbraio la band napoletana Tiempo Antico.
Domenica 8 febbraio è stato riconosciuto meritevole il rock dei veneti Hilimoni.

Da oggi occhi puntati, sulla Giuria di Musicultura che dovrà scegliere tra i 46 concorrenti (leggi qui la lista) i sedici finalisti del concorso 2015. La rosa dei magnifici sedici di Musicultura verrà ufficialmente presentata in un concerto in anteprima nazionale il 23 aprile al Teatro Persiani di Recanati.

L’esibizione di Flo, vincitrice della scorsa edizione di Musicultura con “D'amore e di altre cose irreversibili”:


 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.