Classifiche italiane: la FIMI alza le soglie per le certificazioni dei singoli

Classifiche italiane: la FIMI alza le soglie per le certificazioni dei singoli

A partire dalla quinta settimana del 2015 la FIMI innalzerà le soglie per le certificazioni delle vendite dei singoli: il provvedimento, che vedrà innalzarsi dagli attuali 15 mila e 30 mila a 25 mila e 50 mila unità vendute il requisito per l'assegnazione rispettivamente dei titoli "Oro" e "Platino", si è resa necessaria - ha specificato l'associazione di categoria duei discografici - date le mutate condizioni del mercato relativo soprattutto alla crescita dello streaming, che oggi, secondo i rilevamenti riferiti al 2014, rappresenta il 57 % del mercato digitale e il 22 % di quello globale.

Il provvedimento è coerente con gli standard che caratterizzano le certificazioni in altri paesi, con un mercato domestico anche di minore peso rispetto al nostro: in Spagna, per esempio, le soglie rispettivamente per le certificazioni di "Oro" e "Platino" sono già fissate a 20 e 40 mila unità.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.