NEWS   |   Industria / 30/01/2015

Mercato digitale USA, nel 2014 sorpasso dei titoli di catalogo sui nuovi album

Mercato digitale USA, nel 2014 sorpasso dei titoli di catalogo sui nuovi album

Per la prima volta dal 2005, anno in cui venne inaugurata questo tipo di analisi comparata nelle vendite discografiche statunitensi, negli USA - durante tutto il 2014 - sono stati venduti su iTunes più titoli di catalogo che nuove uscite: i dati, rilevati da Nielsen Soundscan e analizzati da Music Business Worldwide, parlano di 53,6 milioni di vecchi titoli smerciati negli ultimi dodici mesi contro i poco meno di 53 milioni di nuovi album usciti dai negozi l'anno scorso.

Una situazione del genere non si era mai verificata in un consuntivo annuale: una condizione analoga si era verificata solo per un breve periodo del 2012, senza però incidere sui resoconti di fine anno.

https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/dGOX4UkaVRuhQocFPbiovYeoKlA=/700x0/smart/http%3A%2F%2Fwww.musicbusinessworldwide.com%2Ffiles%2F2015%2F01%2FDigitalNEW-768x576.jpg


Il dato, a sorpresa, non sarebbe quindi da imputare alle modalità di fruizione scelta dal pubblico in base ai dati anagrafici, e che quindi vedrebbe provilegiato in supporto fisico per i titoli di catalogo e lo streaming o il formato digitale per le opere più nuove: le uscite recenti, infatti, continuano a tenere testa alle opere più datate nella classifica di vendite degli album in CD e vinile, con 77.6 milioni di copie contro i 73 miliondi dei titoli di catalogo.

Il consolidarsi della tendenza, hanno osservato gli analisti statunitensi, potrebbe suonare il de profundis definitivo alla già provata industria musicale mondiale: se il trend dovesse reggere anche nel corso dei prossimi mesi, un sorpasso definitivo dei titoli di catalogo ai danni delle nuove uscite potrebbe verificarsi a partire dal 2016, se non addirittura quest'anno. A ridimensionare gli allarmismi, però, ci sono le modalità di rilevamento dei dati: con una vita promozionale media sempre più lunga, gli album oggi posso sfruttare un effetto di long tail nelle vendite maggiore che in passato. Qualche esempio? "1989" di Taylor Swift, uscito a fine dello scorso ottobre e considerato uno dei blockbuster di questa stagione discografica negli USA, a gennaio 2015 è già considerato come titolo di catalogo.