Comunicato Stampa: 'A Summer Day in Hell' con Helloween e Children of Bodom sabato a Roma

Comunicato Stampa: 'A Summer Day in Hell' con Helloween e Children of Bodom sabato a Roma
La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.

SABATO 10 LUGLIO
C/o CENTRALE DEL TENNIS- FORO ITALICO – ROMA

A SUMMER DAY IN HELL

UN GIORNO ALL'INSEGNA DELLA MUSICA PIU' DURA CON
HELLOWEEN
CHILDREN OF BODOM
FEAR FACTORY
TIAMAT
DEATH ANGEL
VISION DIVINE

Dopo il successo di Metallica, Gods Of Metal e Queensryche è tutto pronto, al Foro Italico di Roma, per il “Summer Day in Hell” una lunga maratona metal con assoluti protagonisti gli Helloween, ma anche Children Of Bodom e Fear Factory, oltre che Tiamat Death Angel e Vision Divine.
Di seguito alcuni brevi cenni biografici di ogni artista presente in cartellone:

HELLOWEEN: è probabilmente la più importante heavy band di Germania (insieme agli “immortali” Manowar), sono attivi dal 1985 e hanno all'attivo ben 17 lavori in studio, l'esordio con l'album omonimo ha riscosso subito un grande consenso, cosa difficile in un epoca dominata dal thrash; gli Helloween diedero vita ad un disco di puro heavy metal ripercorrendo le tracce lasciate dai padrini del genere come Judas Priest e Iron Maiden. Nel corso degli anni hanno costruito la loro fama grazie ad un ottimo speed metal potente e orecchiabile. I primi anni '90 hanno visto il gruppo teutonico spingersi verso un metal più classico con sonorità chiare raggiungendo di nuovo il successo (dopo qualche prova discografica non esaltante) con “Better than raw” (1999).
E' il penultimo disco per l'etichetta Raw Pover per poi accasarsi con l'onnipresente Nuclear Blast (distr, italiana AudioGlobe). Dal vivo l'impatto e la tensione degli show hanno pochi eguali e il gruppo capitanato da Andi Deris è adorato dai kids italiani....
CHILDREN OF BODOM: sono uno dei gruppi più importanti della musica heavy di fine/inizio millennio, esordiscono ancora giovanissimi nel 1998 e da allora sono osannati da pubblico e critica. Il nome deriva da un truculento fatto di sangue. Bodom è un piccolo lago in Finlandia, a circa 20 Km da Helsinki. Nel 1963 questo lago fu il luogo di un orribile omicidio. Quattro ragazzi erano accampati sulla riva del lago, quando uno squilibrato arrivò e uccise tutti i ragazzi tranne uno con un'ascia. Il ragazzo sopravvissuto successivamente impazzì ed è ancora in trattamento psichiatrico. Dopo qualche anno un vecchio si dichiarò colpevole dell'assassinio al lago Bodom, ma la polizia disse che non poteva essere stato lui. I fans italiani se li ricordano ancora nell'infernale esibizione al Gods Of Metal dello scorso anno a Milano. Il loro è un genere che spazia dal power metal al death melodico e sinfonico, difficilmente etichettabili ma una cosa è chiara: sono tecnicamente validissimi, basta ascoltare un loro pezzo: tempi risicati, riff elettrizzanti e un suono veloce, diretto e compatto. L'esordio avviene con “Something Wild” che fa conoscere tutte le qualità dei COB, la consacrazione arriva nel 1999 con “Hatebreeder” album con il quale conquistano i metallari di mezzo mondo.
FEAR FACTORY: sono stati degli innovatori per la musica metal, osannati agli esordi, criticati per alcune scelte, vicini allo scioglimento....ma i Fear Factory dal 1990 sono ancora sulla strada e a Roma arrivano giusto giusto per presentare il loro nuovo lavoro “Archetype”. I Fear Factory sorprendo il mondo musicale nel 1992 con l'album “Demafacture” che contiene un pezzo che han fatto epoca: “Replica”; in quell'album si evidenzia tutta la lungimiranza del gruppo, il primo a schiacciare l'occhio all'elettronica, l'album seguente “Remafacture” era intriso di parti elettroniche e digitali e per questo i Fear Factory hanno fatto storcere il naso a parecchi.... Con “Obsolete” i Fear Factory vendono centinaia di migliaia di copie in tutto il mondo, un disco chiaramente influenzato dalla moda “del crossover”. Nel 2002 esce dal gruppo Dino Cazares, storico membro della band, ma il “fattore paura” non si arresta e da vita quest'anno al già citato “Archetype” (furioso come non mai...) e l'attuale formazione vede la voce di Burton C. Bell , la batteria e le percussioni di Raymond Herrera, la chitarra di Christian Olde Wolbers e il basso di Byron Stroud.
TIAMAT: I Tiamat sono un gruppo Svedese che ha iniziato componendo brani Death Metal per finire in un genere inclassificabile che potrebbe essere definito Dark Metal. Il disco che rende meglio l'idea del genere dei Tiamat è senza dubbio “Wildhoney” (1994), un album interamente composto da una profonda musica ipnotica affiancata a dagli originalissimi effetti sonori, l'etichetta di “dark/gothic” va loro stretta ma è forse la più indicata per definire il gruppo scandinavo.
DEATH ANGEL: è una delle band che hanno fatto storia, sono una vera e propria leggende dal metal, ritornano dopo anni di silenzio con un disco agguerritissimo dal titolo “The art of Dying” distribuito in Italia da AudioGlobe. Sono da sempre un punto di riferimento per gli amanti del thrash metal (il loro primo demo fu prodotto da Kirk Hammet dei Metallica, ed era il 1986). Il loro primo album “The Ultra Violence” è del 1987 (praticamente degli adolescenti: il batterista Andy aveva solo 14 anni!) poi in 4 anni due ottimi album come “Frolic Through the Park” e “Fall From Grace” poi lo scioglimento (incise parecchio un pauroso incidente stradale in Arizona durante il tour di “Fall from..”), fino al 2004. Eccp ecco la formazione: Mark Osegueda alla voce, Rob Cavestany alla chitarra; Ted Aguilar all'altra chitarra, Dennis Pepa al basso e Andy Galeon alla batteria. Sono tornati!
VISION DIVINE: rappresentano l'heavy made in Italy in questo giorno d'inferno...sono un gruppo nato nel 1998 che ha da poco fatto uscire (in Europa, Usa e Giappone) il loro ultimo Stream of Consciousness", album in pieno pic-speed style.

Prezzo del Biglietto € 35,00+ prevendita
Apertura porte ore 12.00
Per informazioni al pubblico www.liveinitaly.com ; Prevendite: Per informazioni sui punti vendita www.ticketone.it ; Call Center Ticket One 899.500.022 per informazioni e acquisto.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.