Troppi 'pirati' in Russia, i discografici Usa invitano Bush a intervenire

La Russia in via di occidentalizzazione di Vladimir Putin resta ciò nonostante uno dei maggiori esportatori mondiali di CD, DVD e CD-Rom pirata: tanto che le industrie americane del cinema, della musica e del software stanno facendo forti pressioni sul governo Bush affinché provveda a tagliare le agevolazioni commerciali al paese se entro ottobre non farà registrare significativi progressi nella lotta alla contraffazione.
Grazie ad un programma noto come “Generalized System of Preferences” (che riguarda anche altri forti produttori/esportatori di materiale piratato, come il Brasile), la Russia gode della possibilità di esportare molti prodotti negli Stati Uniti senza dover pagare dazi doganali. Approfittando di questa possibilità, nel 2003 il paese ha esportato merci negli Usa per un valore di 430 milioni di dollari; nello stesso arco di tempo, secondo le stime della International Intellectual Property Alliance, l’industria nordamericana del copyright (musica, cinema, software) avrebbe perso 1,13 miliardi di dollari di fatturato proprio per colpa dell’invasione di “falsi” in arrivo dall’Europa dell’Est. Nel mirino degli Stati Uniti, oltre a Russia e Brasile, ci sono anche altri paesi, come Libano, Kazakistan, Uzbekistan, Pakistan e Repubblica Dominicana.
Music Biz Cafe, parla Claudio Buja (presidente Universal Music Publishing)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.