Sasha Frere-Jones abbandona il New Yorker per unirsi al sito web Genius

Il critico musicale Sasha Frere-Jones ha deciso di abbandonare il New Yorker, periodico statunitense per il quale per anni si è occupato di musica pop, per unirsi ai collaboratori del sito web Genius, fondato nell'ottobre del 2009 con il nome di "Rap Genius" e dedicato alla spiegazione e all'interpretazione di testi musicali per lo più appartenenti all'universo hip hop. A partire da questa settimana Frere-Jones ricoprirà, all'interno di Genius, il ruolo di redattore esecutivo; all'ex critico del New Yorker è stato anche affidato il compito di formare un team di lavoro: "Ho scelto di lasciare il New Yorker, dopo ben undici anni di collaborazione, per una serie di motivi. Ho cominciato ad occuparmi di critica musicale perché ero stufo dell'ignoranza di molti critici", ha spiegato Frere-Jones, "il mio compito, a Genius, sarà quello di formare una squadra di lavoro, pubblicare alcuni post esemplari in merito alla spiegazione e all'interpretazione dei testi, incoraggiare gli altri collaboratori". Oltre a Frere-Jones, Genius ha accolto tra i suoi collaboratori anche il giornalista Christopher Glazek, che si occuperà di politica e cultura.

Genius, come testimoniano i numeri, è un sito web in costante crescita: nell'estate del 2011 il sito ha sfiorato quota un milioni di visitatori al mese e ad oggi sono ben 40 milioni gli utenti iscritti. Lo scorso anno, la web company, lanciato il nuovo sito Genius.com ha messo a frutto la possibilità di attingere a nuove risorse finanziarie, come già riportato da Rockol: 40 milioni di dollari elargiti da un pool di investitori capeggiato dal finanziere Dan Gilbert e dalla venture capital Andreesen Horowitz che ha portato il totale dei finanziamenti raccolti dalla società a 55,6 milioni e la sua valutazione di mercato poco sotto il miliardo di dollari.

    Il critico musicale Sasha Frere-Jones ha deciso di abbandonare il New Yorker, periodico statunitense per il quale per anni si è occupato di musica pop, per unirsi ai collaboratori del sito web Genius, fondato nell'ottobre del 2009 con il nome di "Rap Genius" e dedicato alla spiegazione e all'interpretazione di testi musicali per lo più appartenenti all'universo hip hop. A partire da questa settimana Frere-Jones ricoprirà, all'interno di Genius, il ruolo di redattore esecutivo; all'ex critico del New Yorker è stato anche affidato il compito di formare un team di lavoro: "Ho scelto di lasciare il New Yorker, dopo ben undici anni di collaborazione, per una serie di motivi. Ho cominciato ad occuparmi di critica musicale perché ero stufo dell'ignoranza di molti critici", ha spiegato Frere-Jones, "il mio compito, a Genius, sarà quello di formare una squadra di lavoro, pubblicare alcuni post esemplari in merito alla spiegazione e all'interpretazione dei testi, incoraggiare gli altri collaboratori". Oltre a Frere-Jones, Genius ha accolto tra i suoi collaboratori anche il giornalista Christopher Glazek, che si occuperà di politica e cultura.

    Genius, come testimoniano i numeri, è un sito web in costante crescita: nell'estate del 2011 il sito ha sfiorato quota un milioni di visitatori al mese e ad oggi sono ben 40 milioni gli utenti iscritti. Lo scorso anno, la web company, lanciato il nuovo sito Genius.com ha messo a frutto la possibilità di attingere a nuove risorse finanziarie, come già riportato da Rockol: 40 milioni di dollari elargiti da un pool di investitori capeggiato dal finanziere Dan Gilbert e dalla venture capital Andreesen Horowitz che ha portato il totale dei finanziamenti raccolti dalla società a 55,6 milioni e la sua valutazione di mercato poco sotto il miliardo di dollari.

Questo è un contenuto esclusivo per gli iscritti a Music Biz

controllo dell'utente in corso
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.