Comunicato Stampa: Belle & Sebastian e The Rapture in tour

La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.


BELLE AND SEBASTIAN
Special Guests :THE RAPTURE

MARTEDI’ 6 LUGLIO – TORINO
CHICO BUM FESTIVAL
Apertura cancelli: ore 18.00 - Biglietto: 22 euro + 15% dir.prev.
Infoline: BARRUMBA 011.8194347

MERCOLEDI’ 7 LUGLIO - FERRARA
PIAZZA CASTELLO
Apertura cancelli: ore 19.00 - Biglietto: 22 euro + 15% dir.prev.

GIOVEDI’ 8 LUGLIO - ROMA
CORNETTO FREE MUSIC FESTIVAL ROMA LIVE – CENTRALE DEL TENNIS
Apertura cancelli: ore 18.00 - Biglietto: 18 euro + 15% dir.prev.
Infoline: INDIPENDENTE 0434.208631 - RCF 06.5922100

Prevendite:
Call Center TicketOne 899.500.022 (per informazioni e acquisto) Per informazioni sui punti vendita vai su www.ticketone.it Vendita online solo su TicketOne

BELLE AND SEBASTIAN
Special Guests :THE RAPTURE

Avevano già dato prova della propria natura “indie” con la propria ritrosia e la sfuggente identità artistica. Ma ora, dopo una breve parentesi contrattuale con la Virgin, tornano indipendenti affidandosi alla casa discografica inglese Rough Trade per tutto il mondo. Sono i Belle and Sebastian, nati in Scozia nel 1996 su iniziativa di Stuart Murdoch, leader storico della band, reduci dalla pubblicazione del loro ultimo lavoro (uscita mondiale nello scorso mese di ottobre) dal titolo Dear Catastrophe Waitress. Insieme ai concittadini Arab Strap e Mogwai, con i quali hanno più volte collaborato anche nell’ambito del progetto Reindeer Section, compongono il “cuore creativo” di Glasgow orbitando attorno alla storica etichetta Chemical Underground.
Il progetto Belle and Sebastian, che riprende il nome da una fortunata serie televisiva francese, si configura dall’esordio in un combo di sette musicisti (Sarah Martin, al violino, Stevie Jackson alla chitarra, Chris Geddes alle tastiere, Stuart David al basso, Richard Colburn alla batteria e Isobel Campbell al violoncello). La linea è decisamente folk-pop e già dopo il primo anno di collaborazione, la band pubblica Tigermilk (Maggio 1996) e diventa ben presto un gruppo di culto dell’underground pop d’oltre manica.
Il disco, autoprodotto e pubblicato da una piccola etichetta (Electric Honey) viene stampato con una tiratura limitatissima di sole 1000 copie, andate a ruba nell’arco di pochissimi giorni. Di li a poco il disco, “feticcio” irrinunciabile per i collezionisti di dischi, arriverà a valere più di 400 sterline.
Intanto il clamore cresce attorno a questa misteriosa composizione che continua per mesi a far parlare di sè, oltre che per la musica anche per la storica riluttanza a parlare con i media, a farsi intervistare o ritrarre in fotografia. La leggenda vuole che nella prima photo session, il gruppo abbia mandato una ragazza, assolutamente estranea alla band, a farsi ritrarre per le riviste musicali. A novembre dello stesso anno esce If you're feeling sinister e nel 1997, uno dietro l’altro, tre EP Dog on wheels, a maggio, Lazy line painter Jane, a luglio, e 3, 6, 9 seconds of light, ad ottobre.

Nel 1998 Belle & Sebastian registrano The boy with the arab strap e nello stesso anno la Virgin (con la quale il gruppo ha nel frattempo firmato) ripubblica Tigermilk.
Il contratto con la Virgin viene sciolto all’inizio del 2000, quando esce il quarto album della band, Fold your hands child, you walk like a peasant. Di lì a breve Isobell Campbell lascia il gruppo.
Lo scorso mese di ottobre segna il ritorno di Belle and Sebastian nel panorama discografico internazionale, con il nuovissimo Dear Catastrophe Waitress prodotto da Trevor Horn, famoso negli anni ‘80 per il lavoro con gruppi come ABC o Frankie Goes To Hollywood.

Con questo disco, Belle and Sebastian tornano a contatto con i territori della pop song a loro più congeniali per far tornare a galla la loro meravigliosa capacità di suonare classici, di suonare un pop che gioca con il passato, con i Beach Boys e gli Smiths, con la Motown e la disco, l’r&b e il pop anni 80, ma che magicamente risulta fresco e perfetto anche oggi.

Il disco è entrato nella Top50 italiana e altri riconoscimenti forti sono venuti da MTV (il video di ‘Step Into My Office’ è stato una hit su Brand New) e da Radio Popolare NHetwork, che ha eletto Dear Catastrophe Waitress disco della settimana alla vigilia dell’uscita. Ottime anche le recensioni: disco del mese di Ottobre per Blow Up, cinque stelle su Musica! di Repubblica e disco della settimana su Sette. .


Sito Ufficiale: www.belleandsebastian.co.uk

I Rapture, fanciulli dall’aria scanzonata e in apparenza semplice che non sembrano affatto curarsi del grande e fragoroso successo che stanno ricevendo da stampa e pubblico insieme. Echoes, il loro album d’esordio, è pervaso da sonorità post punk/disco e sensibilità che richiamano atmosfere wave. La voce del cantante Luke Jenner sembrerebbe emulare quella di Robert Smith, ma durante l’ascolto si percepisce la ricerca di un proprio stile fascinosamente isterico, a tratti ossessivo e malinconico che conduce a risultati piuttosto soddisfacenti.
INFO: Indipendente Eventi e Produzioni
Tel. 0434 20 86 31 - www.indipendente.com
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.