Pino Daniele: funerali, ultimo omaggio, sepoltura - aggiornamenti

Pino Daniele: funerali, ultimo omaggio, sepoltura - aggiornamenti

I funerali del cantautore partenopeo scomparso la sera del 4 gennaio a causa di un infarto saranno celebrati in forma pubblica mercoledì 7 gennaio a Roma, alle ore 12, presso il Santuario della Madonna del Divino Amore (in via del Santuario, 10 - al chilometro 12 della via Ardeatina, in zona Castel di Leva): "Abbiamo scelto Roma perché noi figli siamo nati e viviamo qui. Il Divino Amore è una chiesa grande e noi vogliamo che sia una cerimonia aperta al pubblico", ha spiegato Sara, figlia diciottenne dell'artista, "siamo sicuri che papà vorrebbe che tutti possano avere la possibilità di dargli l'ultimo saluto". Ad ospitare l'ultimo omaggio a Pino Daniele sarà invece Napoli, la città che diede al cantautore i natali il 19 marzo del 1955: è volontà di tutta la famiglia di Pino, infatti, che Napoli e l'intera cittadinanza possano dare un ultimo saluto all'artista. Per questo la città partenopea, cone auspicato dal sindaco Luigi De Magistris, ha proposto di accogliere nei prossimi giorni le spoglie dell'artista in un suo luogo simbolo, il Maschio Angioino: "Siamo felici che la famiglia di Pino Daniele abbia accettato la nostra disponibilità ad ospitare per l'ultimo saluto le ceneri di Pino e rendergli così il doveroso e solenne omaggio della città. Tutta Napoli, ne sono certo, verrà a salutare nei prossimi giorni al Maschio Angioino il suo Pino, il nostro nero a metà. Poi studieremo con la famiglia come rendere ancora più lungo e caloroso l'abbraccio di Napoli e non solo, a chi ha rappresentato la colonna sonora di milioni di vite". Accontentati dunque, almeno in parte, anche i concittadini del cantautore, che nelle scorse ore avevano anche proposto, con un'iniziativa lanciata in Rete, di celebrare doppi funerali: uno a Roma, e l'altro a Napoli (qualcuno si era spinto fino a chiedere funerali di Stato). "Era tutto pronto a Napoli per i funerali di Pino, ma non decidiamo noi fratelli. Rispettiamo la volontà dei figli e di Pino, che non amava le passerelle: a mio fratello non piaceva essere osannato, i tributi li voleva da vivo e non da morto", ha dichiarato Nello Daniele, uno dei fratelli dell'artista. "Per una questione di ordine pubblico e organizzativo non sarebbe stato facile organizzare tutto in due giorni a Napoli: Pino a Napoli era come il Papa a Roma. Si sarebbe bloccata una città". Le esequie di Pino Daniele verranno trasmesse in diretta tv su RaiNews 24 (canale 48 ddt).

Ma se una disputa sembra essere ormai cessata, o almeno placata, una nuova sembra sorgere: ci sono infatti ancora dubbi su dove avverrà la sepoltura definitiva. Il sindaco di Orbetello, Monica Paffetti, nella giornata del 5 gennaio ha reso nota la decisione dei figli dell'artista di tumulare le ceneri di Daniele al cimitero di Talamone (a Orbetello, in provincia di Grosseto): "Abbiamo ricevuto la richiesta da parte della famiglia di Pino Daniele per dare il via libera alla sepoltura nel cimitero di Talamone e da parte nostra c'è stato subito l'assenso. Domani ci sarà un sopralluogo". Alle dichiarazioni del Sindaco di Orbetello Monica Paffetti sono andate a contrapporsi, nelle ultime ore, le dichiarazioni del sindaco di Magliano Diego Cinelli: "Pino Daniele aveva espresso la volontà di riposare a Magliano. Ci sono dei contatti in corso e la situazione è in evoluzione. Il figlio e la figlia, questa mattina, sono andati al cimitero insieme ad un esponente dell'Amministrazione per valutare dove dovrà essere costruita la tomba. Le sue ceneri riposeranno nel cimitero di Magliano, dopo che gli avremo dato la cittadinanza onoraria alla memoria", ha detto infatti Cinelli. "Era innamorato della Maremma, trascorreva i suoi giorni qui quando non era in giro per lavoro. Ci dovevamo incontrare tra gennaio e febbraio per alcuni progetti a Magliano". "Da quello che sappiamo la famiglia sta decidendo dove riposerà", ha infine concluso il Sindaco di Orbetello Monica Paffetti.

Il Sindaco di Napoli Luigi De Magistris, nel frattempo, ha annunciato di avere intenzione di promuovere iniziative volte a celebrare e a ricordare Pino Daniele: "Non basta il lutto cittadino: metteremo a punto, con la Giunta, iniziative importanti, grandi e originali perché lui è unico. Faremo qualcosa di adeguato alla sua grandezza", ha spiegato De Magistris. "Pino aveva tanti progetti per Napoli e per i giovani". Il Sindaco, lo ricordiamo, ha proclamato il lutto cittadino a Napoli per il giorno dei funerali e ha ordinato che le bandiere dei palazzi delle istituzioni partenopee vengano tenute a mezz'asta fino al termine delle esequie.

La sera del 6 gennaio, alle ore 20.45, piazza del Plebiscito, a Napoli, ospiterà un flash mob che vedrà i cittadini omaggiare il compianto cantautore sulle note di "Napule è"; l'iniziativa, che è sorta su Facebook, ha raccolto già numerose adesioni: "Coinvolgiamo quanti più amanti di Pino, della musica e di Napoli", si legge nelle note dell'evento.

Intanto, si apprende che Pino Daniele era al lavoro su un nuovo album; a rivelarlo è stata Marinella Venegoni su La Stampa: "Stava preparando un album di inediti, che doveva uscire fra qualche mese, e stava lavorando tanto". Non è ancora dato sapere, tuttavia, a che punto erano le lavorazioni del disco e se il materiale inedito a cui il cantautore stava lavorando potrà comunque raggiungere, in un futuro prossimo, il mercato.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.